05/03/2021

ROVIGONUOTO

I due atleti polesani in acque libere: che esordio pazzesco!

Angela e Mattia non sfigurano nella gara internazionale con i grandi campioni

ROVIGO - Nelle acque di Piombino e Marina di Grosseto si sono disputati i campionati italiani assoluti open di fondo in acque libere, la Rovigonuoto è scesa in acqua con due atleti Mattia Castello e Angela Greta Gherardo che si sono ottimamente comportati  nella 10 km. I campionati italiani assoluti open hanno visto in acqua oltre alla nazionale italiana al completo, la nazionale francese, la nazionale spagnolo e atleti di Russia, Grecia, Belgio, Gran Bretagna un esordio internazionale per i nostri due campioni da far tremare i polsi.

Mattia e Angela fanno parte del gruppo che si allena nella piscina di Sant’Urbano sotto la guida del tecnico e presidente della Rovigonuoto Stefano Bortolami, la società conferma la sua grande scuola di fondo in acque libere e l’estrema versatilità dei campioni biancoazzurri che si disimpegnano con grande facilità sia tra le corsie delle piscine sia nelle acque libere. Mattia Castello è sceso in acqua nella gara dei 10km maschile, la gara ha visto subito il campionissimo Gregorio Paltrinieri impostare un ritmo impossibile per tutti e qui Mattia è stato tatticamente perfetto proseguendo del suo passo nuotando al meglio in una gara di altissimo valore tecnico internazionale è riuscito a classificarsi nella parte centrale della classifica nella gara dominata  da Paltrinieri. L’esordio internazionale di Mattia è stato positivo e in una stagione normale con allenamenti continui darà senz’altro tante soddisfazioni ai suoi tifosi.

Angela Greta Gherardo che è ancora nella categoria junior dopo aver disputato con ottimi risultati i campionati regionali  nella piscina di Monastier è scesa in acqua ai campionati italiani assoluti di fondo in acque libere esordendo giovanissima in una gara internazionale di altissimo livello. Le grandi doti natatorie di Angela le hanno fatto superare al meglio l’emozione dell’esordio è mancata l’esperienza tattica che si apprende con il susseguirsi delle gare in mare completamente diverse dalle gare in piscina. La gara vinta dalla nazionale azzurra Arianna Bridi ha visto nel primo giro il gruppo di atlete  spaccarsi in tre tronconi , Angela è rimasta nel terzo troncone il suo tentativo di recupero l’ha portata  ad accodarsi  al secondo gruppo e a concludere la gara a ridosso delle posizioni centrali della classifica finale. Angela è come detto giovanissima l’esperienza in una gara internazionale di questo livello  l’ha senz’altro maturata, le doti natatorie ci sono e  assieme al tecnico Stefano Bortolami saprà mettere  a frutto l’esordio agonistico e la tattica di gara  sarà senz’altro migliorata dalla gara di Piombino .

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette