23/09/2020

CALCIO

Undici mesi di squalifica per aver schiaffeggiato l'arbitro

E’ successo nel campionato Juniores Under 19, il giocatore è out fino al 18 gennaio del 2021

Insulti razzisti all'arbitro di colore

ROVIGO - Il giudice sportivo ha emesso le sue decisioni con riferimento alle partite delle squadre polesane nel weekend: maxi squalifica nel campionato Juniores Under 19.

Promozione Sotto l'occhio attento del giudice sportivo è andata la gara di domenica tra lo Scardovari e la Vigolimenese, per cui: “Si ritiene responsabile la società Vigolimenese per i danni provocati alla porta che conduce alle docce dello spogliatoio ospite, da parte di propri tesserati”. Ammenda per il Badia Polesine che dovrà pagare 90 euro “per insulti e minacce all'arbitro e alla terna durante la gara”. Tra i tecnici, Matteo Tiozzo (Porto Viro) è stato squalificato fino al 24 febbraio. Per quanto riguarda i giocatori, un turno di stop per Mirco Corradin (Scardovari).

Prima categoria Una giornata di squalifica per Stefano Romanini (Granzette), Innocent Eze Ikenna (Tagliolese), Samuele Neodo (Loreo), Marco Bovolenta (Pettorazza), Thomas Vianello (Pettorazza) e Davide Zaghi (Rovigo).

Seconda categoria Sono stati effettuati gli accoppiamenti per le semifinali della Coppa Veneto. Il Frassinelle scenderà in campo contro il Marghera. Il match d'andata programmato per l'11 marzo vedrà i biancazzurri di scena al campo di Polesella, mentre il ritorno in casa dei veneziani si disputerà il 25 marzo. Passando alle decisioni del giudice sportivo, è stato squalificato fino al 24 febbraio il mister Francesco Milan (Frassinelle). Inibizione per il dirigente Lamberto Paulon (Frassinelle) fino al 2 marzo. Per quanto riguarda i giocatori. un turno di stop per Marco Girotto (Boara Polesine), Francesco Tiberia (Ficarolese), Nicola Genesini (Villanovese), Cristian Crepaldi (Papozze), Michele Gaino (Altopolesine), Nicolò Boscolo (Beverare), Enrico Zambelli (Beverare), Oscar Aretusini (Boara Polesine), Alessandro Barella (Medio Polesine) e Andrea Chinaglia (Villanovese).

Terza categoria Ammenda di 60 euro per la società Turchese perché, come si legge da comunicato: “Al termine della gara una persona, che si auto-identificava come presidente della società ospite, tentava di entrare nel terreno di gioco senza accedervi per l’intervento dei dirigenti locali, e proferiva svariati insulti all'indirizzo dell’arbitro”. Inibizione fino al 24 febbraio per il dirigente Alfonso Dolce (Buso). Passando ai giocatori, una giornata di stop per Luca Bellan (Real Pontecchio), Lorenzo Bertelli (Real Pontecchio), Emanuele Veronese (Turchese), Moussa Traorè (Atletico Bellombra), Mauro Marangoni (Corbola) e Andrea Marchesano (Giovane Italia Polesella).

Campionato Juniores Under 19 Ammenda di 100 euro alla società Papozze perché “dal 10° del p.t. fino al termine della gara i sostenitori della squadra ospitante rivolgevano ripetute offese al direttore di gara e alla categoria arbitrale, accompagnando le ingiurie con linguaggio blasfemo. Recidiva”.

Maxi squalifica di undici mesi per un giocatore della Vittoriosa, ovvero fino al 18 gennaio 2021, con questa motivazione: “Al termine della gara, durante il rientro negli spogliatoi, inaspettatamente colpiva violentemente con uno schiaffo al volto l’arbitro, facendogli perdere l’equilibrio e provocandogli forte dolore e stordimento. L’azione veemente del giocatore, improvvisa e senza essere anticipata o motivata da segnali di insofferenza, veniva poi accompagnata da urla alterate e minacce. Lo stesso riceveva così il provvedimento di espulsione. Il direttore di gara, dopo aver lasciato l’impianto di gioco, accusando cefalea e stordimento, si recava presso il pronto soccorso di Porto Viro. Dimesso nella medesima giornata, il referto medico non evidenziava lesioni alla sua persona. Il comportamento del calciatore va iscritto nelle violazioni previste dall’articolo 36 del C.g.s. La sanzione a tempo oltre la stagione sportiva viene commisurata anche in osservanza del periodo di inattività ufficiale durante la sosta estiva della stagione sportiva 2020-2021. A margine del deprecabile episodio si tiene ad evidenziare che la società Asd La Vittoriosa si è immediatamente scusata per l’accaduto sia telefonicamente che con propria lettera”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette