19/01/2021

NUOVO BASKET ROVIGO

Le Pantere vincono sul Montegrotto

La squadra raggiunge così 18 vittorie su altrettante partite disputate. E dagli avversari un bellissimo gesto di onestà

Le Pantere vincono sul Montegrotto

ROVIGO - Con 18 vittorie su altrettante gare disputate, e un eloquente +10 sulle seconde della classe, il primo posto del Cipriani Nuovo Basket Rovigo è quasi matematico. Quel poco che rimane, però, ha un bel peso poiché alle Pantere mancano ancora gli scontri diretti con le altre squadre di alta classifica. Venerdì sera hanno respinto l’assalto della corazzata Basket Abano Montegrotto, seconda della classe, ma mancano i confronti con Pallacanestro Noventa, Usma Caselle e Credipass Dolo Dolphins, tutte alle spalle dei rossoblù.

“Che bel weekend! - esordisce coach Maurizio Ventura - Abbiamo vinto una partita davvero tosta, che mi ha dato ulteriori indicazioni su dove concentrare il lavoro dei prossimi giorni. Dobbiamo sicuramente giocare maggiormente di squadra, con più passaggi, e limitare quei momenti morti in cui la palla non arriva a determinati giocatori. Contro Abano non poteva essere una partita bella, vista la posta in palio. Di fronte avevamo una squadra veramente forte, con giocatori straordinari quali il centro Livio e con una serie di guardie che ti sta sempre addosso e che segna quando c’è da segnare. Chi la incontrerà nei play-off farà molta fatica”.

La prima frazione di gioco è stata disastrosa per Rovigo, che si è trovata sotto 7 a 18. “Abbiamo sbagliato l’approccio alla partita. Impensabile, per la squadra che siamo abituati a conoscere, subire quei canestri senza reagire. Lasciavamo i loro tiratori completamente liberi. Era evidentemente una questione di testa. Con quell’inizio, la partita poteva prendere una piega davvero molto brutta. Ma la reazione della squadra è stata incredibile. Se abbiamo iniziato con una difesa ballerina, nei successivi tre quarti abbiamo messo in campo un’altra pallacanestro e li abbiamo vinti tutti. E’ stata una partita con punteggio basso, ma con una un’intensità davvero notevole, specialmente sotto canestro, dove i nostri lunghi hanno disputato una gara molto fisica, con un elevatissimo dispendio di energie. Bravissimi Diagne e pure Demartini, sceso in campo nonostante la febbre e autore
dell’ennesima prova di sostanza”. In effetti, la sfida fra il capitano Khalifa Diagne e Alberto Livio è stata di altra categoria. Per i due lunghi, sono arrivati pochi punti (7 per Diagne e 6 per Livio), ma gli intenditori hanno sicuramente apprezzato i movimenti dei due centri.

“La forza di questa squadra è che è un gruppo che sa soffrire e sa reagire ai momenti di difficoltà”. La brutta notizia della giornata è l’uscita anticipata di Matteo Bombace, nuovamente infortunato. “In settimana - conclude Ventura - valuteremo l’entità dell’infortunio, esattamente come Alberto Grignolo, anche lui bloccato per i soliti problemi nel corso della gara”.

Molto apprezzato il gesto di Samuele Masiero, centro del Basket Abano Montegrotto, che su un’indecisione della coppia arbitrale è intervenuto assegnando la palla ai rodigini. Il gesto, che a onor del vero in passato è stato fatto anche in diverse occasioni da diverse Pantere, ha avuto particolare importanza poiché compiuto in un momento cruciale del big match, con Rovigo che aveva appena sorpassato i termali. “E’ stato un gesto spontaneo - confessa Masiero - La palla aveva urtato il mio compagno di squadra Enrico Grossi e ci è venuto naturale, ad entrambi, comunicarlo agli arbitri, che fra l’altro hanno diretto egregiamente la gara. Mi hanno insegnato che essere onesti ripaga sempre, nello sport così come nella vita”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette