10/05/2021

RALLY

Casarotto e Bellan attendo il grande ritorno ad Adria

Per entrambi una grande novità sull'avvicendamento sul sedile di destra

ROVIGO – Correva l'anno 2010 ed il Rally di Adria, Città del Pane, tornava a far parlare del Polesine in tutto il Triveneto, colmando un vuoto che durava da tredici anni.

In quella quindicesima edizione, corsa sotto un diluvio incessante e con un vento impetuoso, la vera innovazione per il territorio fu la disputa, di alcune prove speciali, all'interno dell'autodromo di Adria, con il parco assistenza collocato all'interno del paddock, al coperto.

In quell'occasione Andrea Casarotto, al debutto assoluto sulla Renault Clio Super 1600, chiuse con il primo posto di classe ed il settimo assoluto, affiancato dall'adriese Fabrizio Handel.

Dieci anni sono passati e, per festeggiare questa particolare ricorrenza, i due si ritroveranno a condividere, sempre sul circuito polesano, l'abitacolo di una Renault Clio Super 1600.

In vista è in arrivo la prima edizione di Adria Rally Show, evento che punta a diventare erede, in Triveneto, del Franciacorta Rally Show, nato sulle orme del blasonato Monza Rally Show.

Un evento, non un rally vero e proprio, che si rivela quindi una palestra ideale per riprendere l'allenamento e per prepararsi alla stagione agonistica ormai alle porte.

Sarà il team Vsport a fornire al pilota vicentino, portacolori di Movisport, il proprio esemplare della trazione anteriore transalpina, nell'intento di ripetere il bel risultato di quel lontano 2010.


“L'Adria Rally Show è una nuova formula di evento per il Triveneto – racconta Casarotto – che ricalca quanto abbiamo già visto al Franciacorta Rally Show ed al Monza Rally Show. Dato l'interesse mediatico che si sta muovendo per questo evento, sarà possibile seguire i due giorni in diretta streaming, abbiamo deciso, assieme ai nostri partners ed alla scuderia Movisport, di essere presenti. Grazie al sostegno di Vsport è nata l'opportunità di esserci e quindi quale migliore occasione per festeggiare l'ultimo successo ottenuto, qui all'Adria International Raceway, con l'amico Fabrizio Handel? Sono passati dieci anni da quel Rally di Adria, mamma quanta acqua e vento, e sono contento di tornare a condividere l'abitacolo con un navigatore molto professionale che, prima di tutto, è un mio caro amico. Avendo corso le ultime due gare del 2019 con la Clio Super 1600 posso dire che partiremo con un piglio diverso, rispetto al 2010, e cercheremo di dare il massimo per iniziare al meglio questa stagione. Al momento stiamo ancora valutando quali programmi intraprendere per la nuova annata, abbiamo diverse opzioni in fase di valutazione, ma vogliamo affrontare questa prima uscita per cercare di fare bene. Sarà una bella lotta, soprattutto inedita vista la tipologia di percorso, diversa da un rally.”

“A differenza del 2010 – aggiunge Casarotto – correremo anche nel kartodromo e nel piazzale che li separa, a formare un'unica prova speciale. Dovremo lavorare di fino, su traiettorie e note, per cercare di spingere al massimo, in ogni singola curva. Non vediamo l'ora di iniziare.”

Alessio Rossano Bellan ci riprova e, dopo un 2019 che gli ha regalato più dolori che gioie, si ripresenta al via di un'altra stagione agonistica carico e motivato, per affrontare e pareggiare il conto con la dea bendata, già a partire dal weekend.

Sabato 15 e Domenica 16 Febbraio andrà in scena la prima edizione di Adria Rally Show, evento che mira a diventare un punto di riferimento, per il calendario Triveneto, in ambito rally.

Nonostante i puristi possano storcere il naso, trattandosi in sostanza di un confinamento in circuito per questa specialità, va detto che il riscontro ottenuto dallo staff dell'Adria International Raceway, capitanato dal direttore della struttura Mario Altoè e dal direttore di gara internazionale Gianluca Marotta, sta portando alla luce un elenco partenti di prim'ordine.

Per il pilota di Taglio di Po, il quale giocherà in casa, si tratterà di un appuntamento molto particolare: in primo luogo il portacolori della scuderia Monselice Corse nasce, sportivamente, in pista ed in secondo il fatto che, a Novembre dello scorso anno, è salito sul gradino più alto del podio, nell'ambito del Trofeo Italia Rally, in occasione dell'Adria Motor Week.


“Abbiamo deciso di partecipare all'Adria Rally Show per vari motivi” – racconta Bellan – “ed il primo è ovviamente che si tratta della gara di casa. Seppure non si possa parlare di rally vero, quanto piuttosto di un rally show, va detto che è l'unica manifestazione che tiene alto, ad oggi, la parola rally in Polesine. Questo è merito dell'Adria International Raceway e del suo staff, capaci di credere in formule di questo tipo e che possono avvicinare nuovi appassionati al nostro mondo. Il secondo motivo è che qui, qualche mese fa, abbiamo ottenuto l'unica vera soddisfazione del nostro 2019, avendo vinto il Trofeo Italia Rally all'Adria Motor Week. Rally e pista non vanno d'accordo ma, in questo caso, la pista mi è molto familiare e potrò far valere l'esperienza che ho maturato correndo in circuito, seppur con vetture diverse da quelle rally.”


L'unica vera novità per questo avvio di stagione di Bellan, avendo confermato la partecipazione alla guida della Renault Clio R3 curata da Bolza Corse, riguarderà l'avvicendamento sul sedile di destra che vedrà Melania D'Agostino affiancare il pilota tagliolese per la prima volta.


“Purtroppo Deborah non poteva seguirmi per tutta la stagione” – aggiunge Bellan – “ed approfitto per ringraziare sin da ora Melania per aver accettato di affiancarmi, già a partire dall'Adria Rally Show. Sarà l'occasione giusta per prendere confidenza in abitacolo.”

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette