27/11/2020

Promozione

Le tre polesane cercano il successo in promozione

Per il Porto Viro è quasi l’ultima spiaggia. Il Badia deve guardarsi dietro. Lo Scardovari cerca il successo

Lo Scardovari prova il colpaccio

ROVIGO - Un inizio anno da dimenticare per le tre squadre polesane impegnate nel campionato di Promozione. Nelle rispettive sfide valide per la prima giornata di ritorno, tutte e tre sono incappate in delle sconfitte portando così a casa zero punti nel proprio bottino personale. Partiamo dal girone A dove il Badia Polesine si presentava all’appuntamento in un periodo di forma non eccelso visto l’unico punto raccolte nelle quattro uscite precedente. I biancazzurri guidati in panchina dal tecnico Thomas Bonfante sono arrivati così ad affrontare la formazione del Pescatina Settimo, capolista solitario del raggruppamento. Il match ha visto i polesani rispondere colpo su colpo alla prima della classe e la doppietta di Manfrin aveva messo tutto in parità, prima della rete avversaria a 15’ dal triplice fischio che ha letteralmente mandato i titoli di coda alla sfida. Con questo risultato il Badia Polesine è scivolato a tre punti dalla zona rossa della graduatoria e nel prossimo turno scenderà in campo tra le mura amiche contro il Cologna Calcio.

Domenica indubbiamente negativa anche per lo Scardovari, una delle due compagini rodigine inserite nel girone C di Promozione. I Pescatori sono andati incontro alla seconda sconfitta nelle ultime tre partite disputate. Questa volta, ad ottenere lo scalpo dei gialloblù è stata la squadra del Favaro che si è imposta con il risultato di 1-2 espugnando così lo stadio “De Bei”. Una partita sottotono per i deltini che hanno perso così la seconda posizione in graduatoria, scivolando nella quarta superati dall’Unione Cadoneghe e agganciati in classifica dal Saonara Villatora. Nel prossimo appuntamento i ragazzi guidati in panchina dal tecnico Fabrizio Zuccarin dovranno tornare al successo, nel match esterno con la Janus Nova, per rimanere nelle zone nobili di questo raggruppamento.

Situazione ben più critica, nello stesso girone, quella della compagine del Porto Viro. La squadra ha raccolto zero punti nella prima giornata del girone di ritorno cadendo per 2-0 in casa dell’Aurora Legnaro, diretta concorrente per ottenere la salvezza al termine di questa stagione. Un ko che fa male per lo più sotto l’aspetto morale visto che ora la zona sicura è lontana ben quattordici lunghezze. Serve quindi un cambio immediato di rotta ai gialloblù, già da domenica quando affronteranno tra le mura amiche il Mestrino Rubano.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette