25/09/2020

Volley A3 maschile

La Marini Delta si prepara alla battaglia

L'appuntamento è domenica 5 gennaio alle 18 contro i GoldenPlast Civitanova all’Eurosuole Forum

Marini Delta, spettacolo a Chioggia

Il Marini Delta a Chioggia

PORTO VIRO - Giù l’elmetto. Il 2020 della Biscottificio Marini Delta Volley comincia con una trasferta da trincea: domenica 5 gennaio alle 18 per la prima giornata di ritorno di Serie A3 Credem Banca i nerofucsia saranno ospiti della GoldenPlast Civitanova all’Eurosuole Forum, dove i marchigiani non solo non hanno mai perso in stagione, ma non hanno ceduto nemmeno un punto alle avversarie. Per la capolista Porto Viro un durissimo esame di inizio anno, reso ancora più complicato dalle tante assenze per influenza che hanno decimato la truppa di Zambonin durante la sosta del campionato.

Ottimismo cercasi: il precedente dell’andata ha visto la Marini Delta prevalere in tre set sul talentuoso gruppo guidato da coach Gianni Rosichini, oggi quarta forza del girone bianco. Certo, in quella gara d’esordio Civitanova aveva il suo principale terminale offensivo, l’esperto Paoletti, a mezzo servizio, ma in generale la compagine marchigiana era sembrata acerba rispetto ad una squadra di “veterani” come Porto Viro. Impressione puntualmente smentita giusto una settimana più tardi, quando la GoldenPlast schiantò con un netto 3-0 la malcapitata Prata, dando vita alla sua striscia positiva casalinga, ad oggi ininterrotta. A quella prima affermazione interna, infatti, ne sono seguite altre quattro, tutte da tre punti, contro Bolzano (3-0), San Donà (3-1), Cuneo (3-1) e Fano (3-0).

Fortino apparentemente inespugnabile, dunque, l’Eurosuole Forum, ma la Marini Delta cercherà comunque di andare all’assalto. E lo farà contando anche sul contributo di un “infiltrato speciale”, Javier Martinez, cresciuto pallavolisticamente proprio nelle Marche, tra le giovanili della Lube e le prime esperienze in categoria con la maglia del Volley ’79 Civitanova. Un ‘ritorno alle origini’ che l’opposto nerofucsia racconta così: “Sono molto legato alla città di Civitanova, la considero casa mia, per cui questa partita sarà come un derby per me. Sono contento di ritrovare coach Rosichini, che mi ha cresciuto ai tempi della Lube, così come Di Silvestre e Partenio, con cui ho giocato. Partenio nel frattempo è anche diventato mio parente, visto che sua sorella è sposata con mio fratello, per cui diciamo che con lui sarà un derby nel derby…”, sorride Martinez.

La partita di domenica, però, è affare molto serio, vuoi per il valore dell’avversario, vuoi perché diversi atleti della Marini Delta sono reduci dall’influenza, tra cui lo stesso Martinez. “Sì, durante queste vacanze abbiamo perso un po’ di colpi a causa di questo virus, ma ci siamo comunque allenati bene – spiega l’atleta classe 1995 – Siamo un grande gruppo, per cui sono sicuro che arriveremo a questa sfida al top. Questo campionato insegna che ogni gara fa storia a sé, sarà fondamentale approcciare bene la partita, in un palazzetto importante e contro un avversario che finora si è dimostrato insuperabile in casa. Rispetto al match d’andata, Civitanova avrà tutta un’altra condizione fisica, hanno cambiato marcia dopo quella sconfitta e sono certo che domenica ci daranno parecchio filo da torcere: non poteva esserci avversario più stimolante per noi in questo momento”.

Il 2019 alle spalle, il 2020 appena iniziato. Per Martinez è tempo di bilanci e di auguri per il prossimo futuro: “I mesi qui a Porto Viro stanno volando, mi trovo benissimo con tutti, il gruppo, la società, i tifosi. Come dico sempre, io cerco di dare il massimo in allenamento e ogni volta che vengo chiamato in causa, spero di continuare così. A livello personale, l’augurio per il nuovo anno è di crescere ancora tecnicamente, anche perché ho dei compagni molto esperti da cui posso imparare tanto. Per la squadra, invece, l’augurio è di affrontare il 2020 con la stessa umiltà che abbiamo avuto negli ultimi mesi, lavorando a testa bassa e senza troppe aspettative. E che la fine della stagione ci porti i frutti dell’impegno che stiamo mettendo in palestra”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette