Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

FOTO

Scopri la gallery

FOTO

arquà polesine

Addio Ermes, re dei fuochi d'artificio

Si è spento Ermes Martarello dopo una lunga malattia. La sua impresa di giochi pirotecnici di Arquà era conosciuta in tutto il mondo

Si è spento Ermes Martarello, il re dei fuochi d'artificio

ARQUA' POLESINE - Dopo cinque anni di una devastante malattia che lo ha costretto a letto per due anni e mezzo, ma con una voglia incredibile di vivere, se n’è andato nella notte tra il 3 e il 4 giugno, Ermes Martarello, imprenditore della Martarello Group di Arquà Polesine, il colosso dei fuochi d’artificio conosciuto in tutto il mondo e protagonista di eventi spettacolari a livello internazionale.

Ermes aveva 61 anni, sposato con Valentina, lascia i figli Michele, Martina e Federica e i nipoti. Michele è ora a capo del gruppo.

Ermes è stato uno dei fondatori della Martarello group, rilevata nel 1989 con il fratello dal nonno e dal papà. L’ha portata a livelli mondiali. “E’ sempre stato un lavoratore infaticabile – ha dichiarato la moglie, distrutta dal dolore – Attaccato alla famiglia e soprattutto con una voglia di vivere, nonostante questa malattia che lo ha devastato”. Ha continuato Valentina: “Nonostante tutto, era sempre forte e dava coraggio a tutti e diceva che la vita è bella e valeva la pena di viverla anche così”. La data dei funerali è stata fissata in martedì 7 giugno, nella chiesa di Arquà Polesine.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy