Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

FOTO

Scopri la gallery

FOTO

SANITA' IN POLESINE

“L'obiettivo e la crescita e lo sviluppo dell’area risorse umane"

L'Ulss 5 è impegnata nell’avvio di procedure per la copertura di profili apicali a oggi non coperti

Dalla lotta per le mascherine al faccia a faccia col virus, in trincea

Patrizia Simionato, direttore generale della Ulss 5

ADRIA - “Crescita e sviluppo dell’area risorse umane, l’Azienda Ulss 5 polesana è impegnata nell’avvio di procedure per la copertura di profili apicali a oggi non coperti”. Lo spiega la nota stampa dell’azienda sanitaria che conferma l’assegnazione di vari primariati per l’ospedale di Adria, un risultato per il quale si era molto impegnata anche l’amministrazione comunale. “Infatti - prosegue l’importante comunicazione, con riferimento all’ospedale del Bassopolesine - durante l’ultimo collegio di direzione sono stati approvati i profili: Chirurgia Generale per l’Ospedale di Adria; direzione medica degli ospedali di Rovigo, Trecenta e Adria.

A questi profili, va ad aggiungersi il profilo di Direttore di Unità Operativa Complessa di Ginecologia e Ostetricia per l’Ospedale di Adria, già approvato in precedenza. Inoltre, a quadro descritto sopra, vanno sommati ulteriori otto profili, per un totale di 12 primariati, di cui 5 per l’ospedale di Adria, e i rimanenti per l’ospedale di Rovigo e Trecenta e per il Servizio veterinario. Più precisamente: Otorinolaringoiatria ospedale di Rovigo e Trecenta; Centrale operativa 118 /urgenza emergenza; Ortopedia e traumatologia ( Ospedali di Rovigo e Trecenta); Ortopedia e traumatologia ( Ospedale di Adria); Riabilitazione ( Ospedale di Trecenta e Rovigo ); Riabilitazione (Ospedale di Adria ); Neuropsichiatria infantile (ospedale di Rovigo); Servizio Veterinario di Igiene degli allevamenti e delle produzione zootecnica (Dipartimento di Prevenzione)”.

“L’Azienda oltre a procedere per la copertura dei posti apicali, è impegnata nel garantire l’espletamento di avvisi pubblici per incarichi a tempo determinato (rapporto di dipendenza o incarico libero professionali) per garantire i servizi ai cittadini e nel contempo, prendendo parte ai concorsi banditi da Azienda Zero. Nell’ultima richiesta inviata alla Commissione Regionale per gli investimenti (Crite), l’Azienda Ulss5 polesana ha ottenuto l’autorizzazione a procedere per 101 unità di personale nei diversi profili, compreso il personale ( fisioterapisti, infermieri, Oss, medici) necessario all’attivazione, come da cronoprogramma, dell’Unità riabilitativa territoriale ad Adria”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy