13/04/2021

ADRIA

“Incremento del patrimonio bibliotecario con nuovi volumi, audiolibri e libri in simboli”

L'annuncio del sindaco, Omar Barbierato

“Incremento del patrimonio bibliotecario con nuovi volumi, audiolibri e libri in simboli”

ADRIA - “Il patrimonio documentario delle biblioteche Comunali appartiene alla comunità. A chi ne fruisce oggi e a chi ne fruirà domani. La nostra prospettiva non è solo il presente” -dichiara il primo cittadino di Adria Omar Barbierato che annuncia “Abbiamo incrementato il patrimonio librario nelle biblioteche del centro storico grazie a fondi pubblici e a donazioni”.

Con i 15mila euro provenienti  dal “Fondo Emergenze Imprese e Istituzioni Culturali per Sostegno Librerie e Filiera dell'editoria” (DM 267/2020) sono stati investiti 10mila euro per l’acquisto di 327 libri a favore della Biblioteca Comunale e 5mila euro per l’acquisto di 422 volumi per la biblioteca dei ragazzi. A questi vanno aggiunti i testi acquistati con fondi Comunali: 286 per la Biblioteca di piazza Bocchi e 168 per la Biblioteca di Vicolo Prigioni.

Una dotazione libraria incrementata con opere classiche, sia di letteratura che ad esempio di filosofia, -informa Antonio Giolo,referente per la biblioteca- edizioni di pregio e con testo originale con lo scopo di potenziare l’offerta a disposizione  dei numerosi studenti e docenti che frequentano la nostra città. Per la Biblioteca Ragazzi si è colta l’occasione per rinnovare la sezione dei classici acquisendo anche nuove opere dei grandi scrittori per l’infanzia.

Ad incrementare il patrimonio culturale anche testi sul tema “libri per tutti”, sia con gli audiolibri e sia con l’acquisto di volumi ad alta leggibilità per i più piccoli e per chi ha specifiche difficoltà di lettura (come i dislessici)  E ancora –spiega il referente per la biblioteca Antonio Giolo- Libri con testo tradotto in simboli utilizzati anche nella CAA, insieme di tecniche di comunicazione aumentativa alternativa che hanno il fine di offrire alle persone con bisogni comunicativi complessi la possibilità di comunicare tramite canali che si affiancano o in alcuni casi sostituiscono quello orale.

Nell’importante presidio culturale a servizio dell’intera cittadinanza si può trovare un incremento complessivo di 1863 volumi,sia donati da persone diverse e sia quelli donati che hanno permesso l’incremento della Mia’s Library. “Una quantità considerevole di volumi, che oltre a potenziare le proposte di lettura per l’utenza, piazza le biblioteche di Adria tra le prime in Polesine”-commenta l’assessore Andrea Micheletti.

In tempi di Covid, continua il servizio di prestiti su appuntamento e la possibilità di consegna a domicilio dei libri, grazie alla collaborazione della Protezione civile del Comune –informa Giolo- Visitando la nuova pagina Facebook della Biblioteca, il pubblico avrà la possibilità di conoscere periodicamente i nuovi acquisti realizzati nel 2020 e trovare spunti per creare dei percorsi di lettura navigando nel consistente patrimonio della Biblioteca comunale e della Biblioteca dei ragazzi.

La nostra è una città che legge, un centro capace di dare all’utenza reali opportunità di crescita intellettuale, a cominciare dalle nuove generazioni- conclude l’Assessore alla Comunicazione Andrea Micheletti.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

Notizie più lette