28/10/2021

Adria

Il Sommo Poeta fa il pieno nelle conferenze online

Ottima risposta dal pubblico dei social per l'iniziativa online dedicata a Dante Alighieri e organizzata da Comune e Biblioteca

21/03/2021 - 10:39

ADRIA - Continua con notevole successo la serie di videoconferenze su Dante Alighieri, organizzate dall’azione sinergica tra l’amministrazione Comunale e la Biblioteca di piazza Bocchi. Sono state centinaia infatti le visualizzazioni, sia della stimolante presentazione, dell'1 marzo, del canto V dell’Inferno, con la famosa tragica storia di Paolo e Francesca, da parte della prof.ssa Natalia Periotto Gennari, sia della magistrale lezione del 15 marzo, su Farinata degli Uberti, tenuta dalla prof.ssa Marina Bovolenta.

Un programma culturale avviato lo scorso anno da Livio Crepaldi per ricordare i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri. La visione in streaming da parte degli studenti, oltre che di altre persone, è l’aspetto più significativo di questi incontri. Perché, come ha fatto notare il sindaco Omar Barbierato all’inizio della trasmissione nel saluto “confrontarsi con autori come Dante, che sono ancor oggi un riferimento culturale, significa per gli studenti un grande arricchimento della propria formazione”. Marina Bovolenta, leggendo e spiegando le terzine in modo chiaro e coinvolgente, ha illustrato tutti gli aspetti del racconto dantesco, i suoi protagonisti, le vicende politiche che li hanno coinvolti nella Firenze e nella Toscana del 1300, soffermandosi ovviamente su Farinata degli Uberti, il protagonista del canto X. Un personaggio storico che Dante esalta perché, pur essendo ghibellino e quindi della parte avversa alla sua, dei guelfi di parte bianca, si è opposto coraggiosamente alla distruzione di Firenze dopo la battaglia di Monteaperti, dimostrando amor di patria. La conferenza è terminata con l’originale citazione della versione in “dialetto padoan bifolco” dell’incontro di Dante con Farinata, scritta da Anonimo da Piove, un appassionato dell’Alighieri che ha “tradotto” in dialetto tutta la Divina Commedia.

A coordinare l’incontro online la consigliera Comunale Oriana Trombin, poiché Antonio Giolo era impedito da un impegno personale. Alla Bovolenta era prevista la consegna di un omaggio, che essendo la conferenza fatta da remoto, sarà consegnata in futuro. Si tratta di una copia di una stampa della Collezione della Fondazione scolastica “Carlo Bocchi”, che la presidente Elena Passadore ha messo volentieri a disposizione per far conoscere questa preziosa incisione della “Scuola di Atene”, che riproduce il famoso quadro di Raffaello. Nella stampa sulla sinistra si legge di San Paolo che ad Atene ha incontrato i filosofi epicurei, che sono proprio la categoria di dannati in cui Dante mette Farinata e i suoi compari nell’Inferno.
Alla prof.ssa Natalia Gennari era stata consegnata, invece, la copia di un quadro di Francesco Casellato, che ha riprodotto un famoso dipinto di Ary Scheffer, di proprietà dell’Amministrazione comunale. Il prossimo incontro sul Canto di Ulisse sarà tenuto il giorno 29 marzo dall’avvocato Luigi Migliorini, sempre alle 11 in videoconferenza.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette

Una giornata senz'acqua per tre comuni
SAN BELLINO, FRATTA E CASTELGUGLIELMO

Nove ore coi rubinetti a secco, giovedì prossimo