19/10/2021

ADRIA

"Riviera Matteotti: il senso unico resterà in vigore fino al 7 maggio"

C'è anche l'ipotesi di chiudere al traffico piazza Garibaldi

“Pediatria, ‘trasloco’ inaccettabile”: il consiglio comunale non ci sta

Il sindaco Omar Barbierato

12/03/2021 - 10:31

ADRIA - Il senso unico in riviera Matteotti non si tocca: resterà in vigore per tutto il periodo della sperimentazione, ovvero fino al 7 maggio. Pertanto, i commercianti possono mettersi il cuore il pace. A tornare indietro, al doppio senso di marcia, l’amministrazione comunale guidata da Omar Barbierato non ci pensa affatto. Addirittura non la considera neppure una proposta. Inoltre, vista la determinazione del sindaco, della giunta e dell’intera maggioranza nel difendere il provvedimento, tutto lascia pensare che si andrà avanti così a lungo.

Anzi, si adombra lo spettro che a breve venga chiusa al traffico piazza Garibaldi. Sulla questione fa molto “rumore” il silenzio del sindaco nonostante le sollecitazioni arrivate dai consiglieri Massimo Barbujani e Sandro Gino Spinello. Ma Barbierato ha fatto orecchi da mercante confermando il detto popolare che “non si muove foglia che vento non voglia”. Quindi, le voci di un provvedimento che porti alla pedonalizzazione, magari parziale in una prima fase, sono alquanto fondate. Magari si aspetta la fine della sperimentazione di riviera Matteotti. A questo punto è facile aspettarsi un forte reazione degli operatori commerciali, sicuramente ben più decisa di quella di riviera Matteotti, vista la sollevazione scattata nell’estate di due anni fa quando l’amministrazione civica aveva ventilato l’ipotesi di pedonalizzare la piazza dopo le 20.

Intanto, cresce la tensione sul senso unico in riviera: l’acceso dibattito in consiglio comunale non ha portato a nulla, se non a confermare che la decisione è irreversibile, almeno per tutto il periodo della sperimentazione. La questione è stata discussa in aula su richiesta dei gruppi di minoranza dopo che erano stati esclusi dall’incontro avuto dal sindaco con la delegazione dei quattro commercianti. Allora al termine della discussione, Barbierato ha stigmatizzato il comportamento dell’opposizione “perché dopo tre ore di discussione non ha avanzato nessuna proposta”. In realtà la minoranza ha sostenuto la richiesta avanzata dagli operatori commerciali e residenti, ovvero il ritorno immediato al doppio senso di marcia. Ma per il sindaco questa non è una proposta, quindi non va neppure presa in considerazione.

Se il consiglio si è chiuso con un nulla di fatto quando le lancette dell’orologio si stavano piazzando sulle 2 della notte, in riviera Matteotti qualcosa bolle in pentola. Infatti i commercianti hanno una lettera pronta per il sindaco per “chiedere riscontro in merito alle proposte sottoposte alla sua attenzione nell’incontro svoltosi in data 26 febbraio, dove alcuni di noi erano presenti. Vogliamo immaginare - scrivono i commercianti - che il tutto possa richiedere tempo, ma intendiamo sottolineare che a oggi, a distanza di una settimana, nessuno si è degnato di un benché minimo cenno di risposta. Vogliamo evidenziare, nonché sottolineare che, pur premesso quanto la pandemia Covid 19 stia creando enormi difficoltà a tutto il tessuto economico, la modifica della viabilità di riviera Matteotti aggiunge una serie di problemi e disservizi che proprio in questo periodo pesano e gravano sia sulle attività che sull’utenza”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette