27/11/2020

BADIA POLESINE

Nuovamente annullata la stagione di debutto del teatro sociale Eugenio Balzan

Dopo lo stop dello scorso marzo, era stata fissata al 31 ottobre la ripartenza degli spettacoli

teatro Balzan Badia (2).jpg

Il teatro "Balzan" di Badia Polesine

BADIA POLESINE - Nuovamente annullata la stagione di debutto del teatro sociale Eugenio Balzan. Dopo lo stop alla programmazione dello scorso marzo, era stata fissata a sabato prossimo, ovvero il 31 ottobre, la ripartenza degli spettacoli della prima stagione del teatro Balzan. Con le disposizioni contenute nell’ultimo Dpcm, che hanno messo un freno alle attività di cinema e teatri, gli organizzatori hanno però dovuto sospendere nuovamente gli appuntamenti in programma, in attesa di tempi migliori.

La stagione di debutto dell’associazione del teatro Balzan, costituita circa un anno fa proprio allo scopo di far funzionare la restaurata "Piccola Fenice", stava per riprendere da dove era stata interrotta, seppur con qualche cambio nella scaletta di appuntamenti.

La stagione "Musica e teatro", promossa dall’associazione in collaborazione con l’amministrazione comunale, l’assessorato alla cultura, I Filarmonici Veneti e il Teatro Stabile del Veneto, ha fatto in tempo a proporre un paio di appuntamenti prima di essere sospesa e successivamente riprogrammata per quest'autunno.

"Vedremo come evolve la situazione - commenta l’assessore alla cultura Valeria Targa - Sicuramente lo spettacolo di sabato è stato annullato, e ad oggi, in base alle disposizioni in vigore, potrebbe essere confermata solo la data conclusiva del 19 dicembre. Ma è difficile poter anticipare qualcosa in questo momento, anche noi dovremo prendere quello che verrà. Se la situazione cambia vedremo se si riesce a riprogrammare, ma ad oggi è impossibile dire con certezza cosa si riuscirà a fare".

Il recupero della stagione "Musica e teatro", che confermava la direzione artistica a Massimo Santaniello, prevedeva l’apertura per sabato prossimo 31 ottobre con lo spettacolo di prosa "Franca, come te solo la Valeri" per proseguire sabato 14 novembre con "Le otto stagioni" di Vivaldi e Piazzolla, una produzione dell’orchestra I Filarmonici Veneti. Il calendario prevedeva poi sabato 21 novembre il “Don Chisciotte” proposto dal Teatro Stabile del Veneto a cui doveva seguire il finale, sabato 19 dicembre, con il Gran concerto di Natale e l’Orchestra sinfonica de I Filarmonici Veneti, il tenore Salvatore Cordella, il soprano Giacinta Nicotra e i due primi ballerini della Fondazione Arena di Verona Elisa Cirpriani e Luca Condello.

La sospensione dell’appuntamento di sabato prossimo è stata prontamente comunicata dagli organizzatori anche attraverso i canali social dove, esprimendo grande rammarico per l’annullamento dell’evento, sono state indicate le modalità per il rimborso del biglietto, che verranno fornite in maggior dettaglio scrivendo a biglietteria@teatrosocialebalzan.it.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette