Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

FOTO

Scopri la gallery

FOTO

VILLADOSE

Le tre parole d'ordine di Lucia Pozzato

La candidata sindaco della lista "Per Villadose" punta su ambiente, lavoro e salute

Pozzato: “Ambiente, lavoro, salute”

VILLADOSE - E' stato lungo l’applauso dopo il discorso di presentazione di Lucia Pozzato alla carica di sindaco di Villadose, venerdì. Nell’atrio del municipio c’era un folto pubblico per conoscere il programma della prima lista civica scesa in campo e quando, ancora, non c’è ombra di contendenti. L’evento è stato aperto da Barbara Businaro, componente del Comitato Terre Nostre Villadose, nato nel 2016, in seno al quale è maturata l’idea per Lucia Pozzato di proporsi come sindaco. “Lucia non è estremista ma una persona corretta, che intende coniugare lo sviluppo con la qualità della vita”.

Un lungo discorso di sostegno per la candidata è giunto dall’ex sindaco Mirella Zambello, che ha raccontato ideali e valori della candidata e amica, evidenziandone il forte senso del dovere che permea la sua personalità e sottolineando: “Lucia è un candidato molto valido per il suo impegno civico. Mi auguro che il prossimo sindaco sia femmina!”. Visibilmente emozionata, Lucia Pozzato si è alzata ed ha iniziato a raccontare di sé: l’infanzia vissuta nella famiglia numerosa, la politica respirata fin da piccola all’ombra della figura del padre sindaco per 17 anni nonché fondatore del gruppo scout Agesci, l’educazione ricevuta, il forte senso del dovere eredità del papà Nevio che ha ringraziato.

Il discorso si è poi ampliato tracciando criticità e proposte: “Villadose ha perso cittadini, subisce un declino inarrestabile aggravato dalla crisi del coronavirus. E' necessario un cambiamento in paese affinché diventi più giusto, aperto e solidale e mi propongo per guidarlo in questo percorso. Tre parole chiave riassumono il nostro impegno: ambiente, lavoro, salute che diventano una sola parola perché il sindaco è il responsabile della salute dei cittadini. È importante - ha continuato Pozzato - la lotta al degrado, daremo aiuto alla Protezione civile che tanto ha fatto in quest’emergenza, è importante il volontariato che non deve sostituire ma interagire con il comune…”.

Quindi è intervenuto Sergio Manzon, coordinatore del circolo locale del Partito Democratico: “Lucia si è presa l’onere e l’onore di interpretare il nostro ideale, garantisce serietà e presenza, sono orgoglioso di essere rappresentato da lei”. Infine il coordinatore provinciale di Articolo 1, Sandro Quadrelli, che ha sottolineato: “Questo è un progetto iniziato un anno fa, dove si è trovato il connubio tra i partiti e le liste civiche. Credo che sia interessante questo tavolo che rappresenta il mondo femminile che Villadose ha proposto, Lucia mi sembra il punto di sintesi: in bocca al lupo!”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy