04/07/2020

ADRIA

"Attendiamo l'incontro con Veneto Strade, per valutare le soluzioni integrative alla nuova rampa"

Il Sindaco interviene sulla questione della viabilità in zona Passetto

"Attendiamo l'incontro con Veneto Strade, per valutare le soluzioni integrative alla nuova rampa"

Il Sindaco Omar Barbierato, interviene sulla questione di posticipare l’apertura della nuova rampa di collegamento tra la piovese e la località Campelli.

Una decisione maturata dopo che nella mattinata di mercoledì scorso, il primo cittadino e l’assessore Marco Terrentin hanno ascoltato gli abitanti del borgo rurale e discusso in una riunione con i tecnici, il disagio derivante dalla viabilità temporanea sull’incrocio a raso per i residenti, nel caso fosse stata aperta la nuova rampa. Una viabilità dettata da Veneto strade, gestore della strada regionale 516 e dal comando di polizia locale. Un transito obbligato dei veicoli, per normativa vigente e necessario per l’incolumità pubblica.

“Siamo in attesa di un incontro già richiesto a Veneto Strade, per valutare le soluzioni integrative alla nuova rampa, inerenti la viabilità dedicata ai residenti – prosegue Barbierato - Se quanto concordato con i cittadini e con i tecnici nella mattinata di mercoledì scorso, non sarà esaudibile dall’ente gestore della strada, la rampa verrà aperta come previsto”

Deve essere chiaro che il collegamento realizzato tra la Piovese e la località Campelli è sicuro,mentre quello per cui si sta lavorando è diminuire il disagio viario per i residenti e nel contempo capire le tempistiche per il completamento dell’opera viaria , che prevede l’allargamento del ponte e la realizzazione della terza corsia.

“Un lavoro per dare una risposta agli abitanti del borgo – precisa Barbierato - Gli stessi che dal 2012 al 2018, nonostante le varie segnalazioni al Comune, non hanno mai avuto riscontri concreti dall’amministrazione precedente, proprio per una scelta politica da parte di Barbuiani e gli alleati che oggi formano la minoranza in consiglio comunale.”

“E’ bene sapere che il sole 24 ore, come altre riviste specializzate, non fanno giurisprudenza. A differenza di una legge fatta ad hoc, inerente l'organizzazione e il funzionamento dell'amministrazione pubblica che ogni consigliere dovrebbe quantomeno conoscerne l'esistenza. Tale legge si chiama legge "Bassanini" e definisce chiaramente i ruoli degli amministratori e dei dirigenti”. Nel concludere il sindaco afferma “meglio leggere meno il sole 24 ore e studiare di più la legge Bassanini”

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette