Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

FOTO

Scopri la gallery

FOTO

CAVANELLA PO

Ponte in condizioni disastrose, al via le prove di carico

Mercoledì il ponte sul Canalbianco lungo la Sp41 sarà chiuso al traffico dalle 9 alle 12

Il ponte cade a pezzi. Stop al traffico e verifiche

ADRIA - Mercoledì 17 giugno, alla mattina, dalle 9 alle 12 viene chiuso al traffico il ponte sul Canalbianco lungo la Sp41. Il manufatto viene sottoposto alle prove di carico da parte di Infrastrutture venete, ex Sistemi territoriali. La stessa ditta provvederà alla collocazione dell’apposita segnaletica per informare gli autisti del divieto di transito e quindi segnalare le opportune deviazioni di viabilità alternativa. In prossimità del cantiere saranno presenti due movieri, ciascuno all’inizio delle due rampe di accesso al ponte. Le condizioni del ponte lasciano senza parole, eppure ogni giorno transitano molti veicoli, tra i quali mezzi pesanti.

Almeno da quel che si vede, la situazione è imbarazzante e spinge a farsi il segno della croce prima di passarci sopra. Un residente, infatti, ha segnalato attraverso i social le condizioni dell’infrastruttura: si vedono ampie zone scrostate dove appaiono i ferri arrugginiti dell’intelaiatura portante.

Molti pezzi di calcestruzzo e intonaco sono caduti a terra così pure un pezzo di ferro. E’ ovvio che dove manca l’intonaco sono più facili le infiltrazioni di acqua che giorno dopo giorno corrodono e mettono a rischio la stabilità della struttura. Le condizioni preoccupanti del ponte sono state segnalate da diverso tempo. Due anni fa sull’ondata emotiva del crollo del ponte Morandi a Genova, era scattato un generale allarme su diverse infrastrutture, poi l’emozione del momento è andata scemando, così pure la spinta a effettuare controlli e interventi.

La condizione del ponte appare in qualche modo l’emblema dell’Aia, ovvero di quell’Area industriale attrezzata mai completamente decollata, nonostante l’insediamento di alcune imprese di eccellenza. Più volte è stato detto che servono le infrastrutture, le condizioni del ponte quasi gridano vendetta: come a voler dire che il potenziamento e decollo dell’area interessa a ben pochi.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy