10/07/2020

CARABINIERI

Truffatori si fingono "sanificatori" per derubare gli anziani, vengono individuati e inseguiti

Uno di loro è stato catturato, gli altri sono ancora in fuga e ricercati

Carabiniere modello costretto a difendersi al Tar

OCCHIOBELLO - Si va facendo chiarezza sull'inseguimento avvenuto in mattinata a Occhiobello e Santa Maria Maddalena giovedì 28 maggio (LEGGI ARTICOLO). A cercare in ogni maniera di sottrarsi al controllo dei militari erano, secondo i primi riscontri, malviventi dediti alle truffe e ai furti agli anziani, nelle cui case penetrano con la scusa di dovere portare a termine operazioni di "sanificazione". Una modalità criminale che, dall'inizio dell'emergenza da coronavirus, si è registrata in varie zone della nostra provincia.

L'Alfa sulla 147 sulla quale i sospetti si trovavano è stata infatti intercettata dalle vetture della Compagnia di Rovigo e si è data alla fuga, sino a Occhiobello, in particolare nella frazione di Santa Maria Maddalena. Qui, però, hanno trovato la campata già bloccata da un equipaggio dei carabinieri di Ferrara, così che l'auto ha fatto inversione, prendendo la direzione di Santa Maria Maddalena. Qui, in via Tognazzi, la vettura ha urtato il marciapiedi, bloccandosi. Una delle tre persone a bordo è stata subito bloccata, le altre due sono scappate a piedi e le ricerche sono in pieno svolgimento.

La vettura, infatti, era stata segnalata in mattinata per tentativi di truffa commessi in mattinata tra Fratta, Arquà Polesine e Gavello.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

Notizie più lette