21/09/2020

LENDINARA

Approvato il bilancio per la Casa Albergo

Il commento della presidente Sambinello: “Garantita la continuità assistenziale nonostante le difficoltà”

Nas alla casa di riposo di Lendinara: verifica superata!

La presidente Tosca Sambinello

LENDINARA - Bilancio sterilizzato anche quest’anno per la Casa Albergo, come precisano nel documento depositato agli atti i componenti del cda, guidati dalla presidente Tosca Sambinello e affiancati dal direttore Vittorio Boschetti. Il bilancio di esercizio 2019, infatti, è stato approvato, con la sterilizzazione del bilancio, che prevedeva una perdita di 245mila 439 euro.

Rispetto al triennio precedente, precisa il documento, "l’attenzione rivolta al controllo dei costi di gestione e alle azioni per rendere sostenibili gli oneri a carico dei destinatari dei servizi hanno portato a una graduale riduzione del ricorso alla sterilizzazione". La presidente del cda ha sottolineato, nella sua relazione, la difficoltà incontrata dall’ente in relazione all’emergenza sanitaria Covid 19, "di approvvigionamento dei materiali e dpi necessari", ma precisa: "Pur nelle difficoltà, occorre far emergere risposte che garantiscano la continuità assistenziale per le persone che vivono nella Casa, per la quale qualsiasi interruzione, anche cautelativa, del servizio le esporrebbe a rischi ancora più gravi".

La necessità della sterilizzazione, sottolinea ulteriormente Sambinello, è legata alle minori entrate, ma anche ai maggiori costi in quote sanitarie per gli utenti e le famiglie, "a fronte di costi gestionali che restano immutati. Tutto questo rappresenta un dato allarmante per l’eccesso di presenza di centri di servizio con un numero di quote sanitarie inadeguato e senza una regolamentazione che, in un contesto di mercato sociale, sia in grado di garantire alle diverse realtà una equità e parità di trattamento fiscale, contributivo e di costi del lavoro".

Nel 2019 varie sono state le progettualità seguite dall’ente, come l’implementazione del sistema qualità. "Ancora una volta, un anno del nostro lavoro vissuto con entusiasmo - ha concluso Sambinello - con qualche preoccupazione ma anche con intensità, coerenza e coesione, e la nostra speranza è quella di migliorare e rinsaldare il rapporto di fiducia e cooperazione con tutta la Comunità cui sentiamo di appartenere". A dicembre 2019 era stato anche approvato il bilancio economico annuale di previsione, il documento di programmazione economico finanziaria di durata triennale. L’impostazione che si vuole dare è chiara: meno sterilizzazioni, quindi, ma un aumento nelle rette per gli ospiti.

In Veneto vivono oltre 190 mila anziani non autosufficienti, ma il sistema delle ipab è ormai in una costante fase di crisi "a causa dei mancati investimenti e dalle scelte di programmazione del passato, oltre alla mancata riforma per la loro trasformazione. Il valore delle impegnative residenzialità programmate dal sistema sanitario regionale, in particolare, è fermo dal 2009 (oltre 10 anni) ed il loro numero, che è di circa 25 mila a fronte degli oltre 32 mila posti letto per persone non autosufficienti, comporta che il loro tasso di copertura con impegnative sia solo del 78%". Una difficoltà evidente che però non porterà la Casa Albergo, come precisa il cda, a una diminuzione nella qualità del servizio offerto.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette