29/05/2020

ADRIA

Consiglio comunale rovinoso, vola anche una bestemmia

Il microfono rimane acceso, la vicesindaca non se ne accorge e si lascia scappare una bestemmia

Simoni alla guida della consulta

Palazzo Tassoni ad Adria

ADRIA - Parole in libertà, anche troppo, nella pausa dei lavori del consiglio comunale di martedì sera quando si è inceppato il collegamento della videoconferenza. In quella pausa sono pure arrivati i carabinieri. Ma i microfoni sono aperti e tanti video attivati, così il consiglio si è trasformato in una casa del Grande fratello. A primeggiare è la vicesindaca Wilma Moda che si lascia andare a un’espressione più da bàcaro che da Palazzo Tassoni. E dalla sua bocca è partita una bestemmia provocando un generale sghignazzare, mentre qualcuno disperatamente cercava di avvisarla che il microfono era aperto. Accortasi del pasticcio, Wilma Moda ha concesso il bis con altre parole irripetibili. Così pure non proprio da gentiluomini è stato lo scambio di battute tra il consigliere civico Simone Donà e l’ex sindaco Massimo Barbujani con quest’ultimo che ha mandato il consigliere civico a… (alla toilette, ndr).

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette