27/05/2020

PORTO TOLLE

Partono i lavori per sistemare la laguna dopo la tempesta

Destinati a Porto Tolle ben 5milioni di euro

PORTO TOLLE - Il sindaco Roberto Pizzoli e l’Assessore alla pesca Tania Bertaggia annunciano l’avvio dei lavori di intervento di ripristino della costa per la difesa a mare propedeutica alla vivificazione delle lagune, finanziata con i fondi erogati a seguito della tempesta Vaia, che ha colpito il territorio di Porto Tolle e tutta la Regione Veneto a novembre 2018.

Le somme destinate a Porto Tolle a seguito calamità sopra citata ammontano a circa 5milioni di euro.

“Si tratta di un importo rilevante che permetterà di intervenire in modo incisivo e realizzare gli interventi indispensabili per rendere produttive le nostre lagune”, spiega l’Assessore Tania Bertaggia.

Le opere che verranno realizzate dal Genio Civile sono frutto di una valutazione condivisa con gli operatori del settore ittico, al fine di individuare le priorità degli interventi e le necessità operative.

Il primo intervento, il cui inizio era stato programmato per il mese di febbraio, ma è poi slittato ad oggi a causa della pandemia, verrà effettuato nella laguna del Canarin, che rappresenta una priorità per il Delta e per la pesca. Infatti la laguna ormai da qualche anno vede una drastica riduzione della quantità di molluschi prodotti e si auspica che i lavori possano ripristinare le ottimali condizioni produttive.

Nei prossimi mesi verrà poi realizzata una serie di interventi che comprendono la Busa di Tramontana, la Busa di Scirocco, i varchi della Sacca del Canarin – compresa relativa vivificazione -, la bocca di Sacca Scardovari, il completamento della Foce di Maistra e dello scanno di Boccasette.

L’assessore Bertaggia confida che “questo primo intervento e gli altri a seguire possano creare le condizioni ambientali per un consistente aumento della produzione dei molluschi e mitili, vere eccellenze del nostro territorio, e creare le premesse affinché il settore possa soddisfare ampiamente la domanda del mercato e garantire certezze di continuità lavorativa a tutti i pescatori”. 

L’Amministrazione di Porto Tolle esprime un vivo ringraziamento a tutti i soggetti che si sono adoperati per consentire la dotazione economica per il Comune, l’effettiva progettazione e realizzazione delle opere, a partire dall’intera Giunta Regionale, in modo particolare il Governatore Luca Zaia, gli Assessori Cristiano Corazzari e Giuseppe Pan, Il Genio Civile nelle persone dell’Ing. Patti e dell’Ing. Selvi, e la Ditta Bresciani che si è aggiudicata l’appalto per la realizzazione dei lavori.

Il Sindaco Roberto Pizzoli: “Lo stanziamento di questi ingenti fondi, in un periodo di restrizioni economiche, è il risultato del grande lavoro di condivisione tra Regione, Amministrazione Comunale e Genio Civile che, attraverso un Accordo di Programma per tutto il Veneto, ha permesso di inserire un numero significativo di schede di intervento per il nostro territorio, che nella sua fragilità necessita di interventi di manutenzione per la sopravvivenza delle lagune che, oltre ad avere grande rilevanza dal punto di vista ambientale, producono un reddito fondamentale nell’ambito del settore della pesca”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette