22/09/2020

CORONAVIRUS IN POLESINE

I volontari della Protezione civile distribuiscono generi alimentari a 118 famiglie in difficoltà

Si tratta di cinque tonnellate di derrate alimentari di prima necessità

Cinque tonnellate di cibo per le persone in difficoltà

OCCHIOBELLO - Cinque tonnellate di derrate alimentari di prima necessità da distribuire a famiglie in difficoltà. Pasta, latte, farina, zucchero, biscotti, alimenti in scatola saranno consegnati dalla Protezione civile a 118 famiglie indicate dai servizi sociali dei Comuni di Occhiobello e Stienta.

I volontari del gruppo si sono occupati della composizione dei pacchi di derrate in proporzione al numero dei componenti dei nuclei famigliari destinatari e, da oggi, inizieranno la distribuzione. Alcuni prodotti sono a scadenza ravvicinata e ciò ha consentito di acquistare quantità maggiori di materiale a un costo più basso, contribuendo anche alla riduzione dello spreco alimentare.

Oltre alla Protezione civile, hanno messo a disposizione risorse economiche per questo progetto il Forum associazioni Occhiobello, il centro sociale ricreativo culturale Arcobaleno di Santa Maria Maddalena, il Car Club 500 Occhiobello e il Gruppo associazioni di Stienta.

Il trasporto del materiale è stato possibile grazie a un camion della ditta G.B s.r.l.s. di Gianni Bellinazzi, che ha già supportato in varie occasioni i progetti del gruppo di Protezione Civile Occhiobello e Stienta mettendo a disposizione le proprie attrezzature.

"Avvicinandoci alla fine dell'emergenza – dichiara Stefano Bianchini, presidente del gruppo di Protezione Civile - abbiamo pensato di sostenere per quanto ci è possibile le famiglie più fragili dei Comuni in cui operiamo, è lodevole la solidarietà delle associazioni che hanno contribuito di loro spontanea iniziativa al lavoro che stiamo portando avanti da oltre due mesi e il ringraziamento è dovuto, per la solidità della rete costruita e la condivisione d'intenti”.

Quanto all’impegno dei volontari, oltre 35 persone si sono alternate per fornire supporto alla popolazione nelle attività richieste per la gestione dell’emergenza sanitaria, dalla distribuzione delle mascherine porta a porta e agli esercenti del territorio, alla consegna a domicilio di generi di prima necessità ai cittadini più bisognosi e dei buoni spesa.

“Ringrazio i nostri volontari - aggiunge Bianchini - per l'impegno, la dedizione, l'attenzione e la disponibilità data in questo lungo percorso e nelle tante attività create e realizzate con risultati straordinari e apprezzati dalla popolazione".

“Ricordo – conclude Bianchini – che la linea adottata dalla nostra associazione è stata fin dall'inizio di impiegare tutte le risorse a favore della popolazione e non per coprire le ingenti spese a cui abbiamo dovuto far fronte in questi mesi”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

Notizie più lette