21/09/2020

CASTELMASSA

La didattica a distanza funziona

Da febbraio ad oggi, causa il Covid-19, ha trionfato la didattica a distanza, novità assoluta: videoconferenze; videolezioni, audiolezioni, chat di gruppo

"Come prima nomina, dirigo il comprensivo più grande del Veneto"

Stefania Galeotti, la dirigente scolastica

CASTELMASSA - L'istituto comprensivo massese, dopo quello di Monselice, è la più grande agenzia educativa veneta: 13 scuole da Melara a Ceneselli; 1056 iscritti 2019-2020 di cui il 30% di stranieri; 140 fra docenti ed Ata; 4 scuole dell'infanzia, 5 elementari; 4 medie.

Dopo anni di dirigenti a scavalco, dallo scorso 1° settembre il polo è diretto da Stefania Galeotti, vincitrice di concorso nazionale. Resterà a Castelmassa un triennio, come da contratto. Da febbraio ad oggi, causa il Covid-19, ha trionfato la didattica a distanza, novità assoluta: videoconferenze; videolezioni, audiolezioni, chat di gruppo.

Le piattaforme digitali permettono di caricare la “trasmissione ragionata di materiali didattici e l'impiego di registri di classe elettronici. Il lavoro verrà poi valutato dal docente a livello sommativo e formativo”, ha osservato la dirigente.

Le lezioni termineranno sabato 6 giugno. Fitto il calendario di impegni burocratici per gli insegnanti, mentre prosegue la didattica online.

Dall'11 al 25 maggio i colloqui scuola-famiglia: andamenti didattici disciplinari, voti dei singoli docenti e tanto altro. I genitori possono contattare gli insegnanti tramite mail (nome.cognomedel docente@comprensivocastelmassa.edu.it).

Il 2° quadrimestre verrà scrutinato secondo i criteri stabiliti in primis dal collegio docenti.

Per disposizione ministeriale sono state sospese, limitatamente a questo anno scolastico, le prove Invalsi per la seconda e la quinta elementare, insieme alla terza media.

Solo per quest'anno a giugno gli esami di licenza media saranno svolti con una prova orale entro la fine delle lezioni e un elaborato, scelto a casa dai ragazzi insieme ai loro insegnanti, tutto a distanza. L'esame vero e proprio coinciderà con lo scrutinio finale e qui verrà discusso l'elaborato onde consentire un momento finale di confronto e di saluto fra studenti e prof.

Come inizierà a settembre l'a.s. 2020-2021? Molte le ipotesi. Si sta pensando, fra l'altro, a ritorni in aula scaglionati, microgruppi di pochi alunni (e sempre gi stessi), doppi turni, lezioni mattina e pomeriggio.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

Notizie più lette