27/05/2020

CORONAVIRUS IN POLESINE

Porto Tolle, nuova ordinanza del sindaco: riaperte le spiagge

No a pic-nic o asciugamani sulla sabbia

PORTO TOLLE - A seguito dell’inizio della fase 2, regolamentata dal dPCM e dalle ordinanze Regionali, il Sindaco di Porto Tolle con tutti gli assessori, ed il supporto delle Forze dell’Ordine e dei volontari della Protezione Civile, ha stabilito attraverso un’ordinanza la riapertura dei due mercati settimanali (il giovedì a Ca’ Tiepolo, il sabato a Scardovari), di argini e spiagge.

Mascherina sul viso e guanti alle mani, anche i portotollesi iniziano a riassaporare un po’ della normalità a cui eravamo tutti affezionati, e della quale oggi possiamo godere solo in parte ed esclusivamente attenendoci a regole specifiche.

Dopo la riapertura dei cimiteri, evento molto atteso da un gran numero di cittadini, oggi è possibile passeggiare e praticare attività sportiva sulle sommità arginali e sulle spiagge.

E’ concessa anche la pratica di sport individuali in mare, come il kayak, così come la corsa sul bagnasciuga, ma è severamente vietata la sosta sulle spiagge, e lo stesso vale per i parchi (quelli dotati di giochi per bambini restano ancora chiusi).

“Assimilare tutte le disposizioni e limitazioni in vigore oggi non è semplice – afferma il Sindaco -, e i cittadini hanno bisogno di chiarezza per potersi comportare correttamente. Perciò abbiamo realizzato un opuscolo informativo e riassuntivo con le regole da considerare valide fino al prossimo 17 maggio, salvo l’emanazione di nuove ordinanze regionali, che i volontari della Protezione Civile hanno già iniziato a distribuire, con due mascherine, a ciascun nucleo famigliare di Porto Tolle”.

“Da oggi sono ripartiti anche i mercati – prosegue-, con bancarelle di prodotti alimentari, florovivaistici e di abbigliamento e calzature per bambini. Il flusso di persone nell’area del mercato è vigilata dalla Polizia Locale e da alcuni volontari della Protezione Civile. Dopo la prima prova di questa mattina ho avuto conferma che tutti i cittadini si sono comportati in modo corretto, senza creare assembramenti, accedendo alle bancarelle mantenendo la distanza sociale, e dotati di dispositivi di protezione individuale”.

Per l’accesso alle spiagge, alle quali si prevede affluirà un numero ingente di persone, specialmente nel weekend, sono in fase di installazione dei cartelli informativi, che illustrano i divieti di cui ormai siamo dotti, ma che è comunque buona cosa ribadire.

Nelle spiagge Delle Conchiglie e Boccasette, infatti, vista la mancanza di disposizioni dal Governo, l’attività balneare è assolutamente vietata, dunque niente pic-nic o asciugamani sulla sabbia, ma solo attività motoria.

Presso Barricata è in corso da poche settimane l’attività di sistemazione degli stabilimenti, ma il ponte è ancora chiuso, dunque l’accesso alla spiaggia è consentito ai soli addetti ai lavori.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette