01/10/2020

PORTO TOLLE

"Per ripartire bisogna abbassare le tasse ai commercianti e levare la tassa di soggiorno"

Queste alcune delle proposte della minoranza all'amministrazione Pizzoli

"Abbassate le tasse ai commercianti, e via la tassa di soggiorno"

PORTO TOLLE - Il gruppo consigliare di minoranza di Porto Tolle interviene sulla difficile situazione economica in atto. “Crediamo - scrive in una nota - sia giusto sottolineare il disagio e le difficoltà di molte categorie, rendendo doveroso il confronto con le istituzioni per affrontare al meglio questo disagio socio-economico. Abbiamo fatto alcuni incontri con il sindaco Roberto Pizzoli e alcuni componenti di giunta, per fare delle proposte che possano aiutare i nostri concittadini a superare questo tremendo periodo. Abbiamo chiesto al sindaco di convocare al più presto il consiglio comunale, per approvare il bilancio di previsione. Molte amministrazioni hanno fatto un bilancio che dovrà tener conto della situazione che stiamo tutti affrontando, noi lo abbiamo chiamato un bilancio Covid 19. Aggiungono che l’amministrazione può farsi aiutare sia sotto il profilo finanziario, sia sotto il profilo sociale ed economico, per dare sostegno”.

La minoranza dice di avere proposto di sospendere la tassa di soggiorno per il 2020, e di intervenire sulla Tari, soprattutto per le attività che sono rimaste chiuse attraverso l’implementazione di un fondo di solidarietà a carico dell’amministrazione. “Abbiamo chiesto che vengano istituiti capitoli di sostegno alle attività produttive (negli ultimi bilanci non c’erano risorse previste) – affermano i consiglieri di minoranza - Inoltre abbiamo chiesto di destinare risorse per promuovere il nostro territorio, il quale per caratteristiche e per la sua conformazione può adattarsi più di altri al vincolo del distanziamento sociale. Infatti il nostro territorio propone numerosi e bellissimi percorsi pedo-ciclabili, numerosi chilometri di spiagge sia libere che attrezzate, pertanto ribadiamo che per sostenere le nostre attività serve una forte promozione sulle piazze Italiane affinché i turisti possano nella prossima estate venire nel nostro territorio, consentendo alle nostre attività di servizi e ristorazione e commercio di poter recuperare un’annata che si preannuncia incerta”.

I consiglieri hanno anche chiesto di ridurre i coefficenti di calcolo dell’Irpef, proponendo di portarli al minimo di competenza comunale. “Il mondo della pesca sta attraversando un’annata difficilissima, colpita prima dalle avversità atmosferiche e oggi da questa pandemia che sta condizionando le vendite dei prodotti sui mercati e i prezzi. Inoltre abbiamo proposto a Pizzoli di verificare la fattibilità di un accordo pubblico – privato a coinvolgendo le associazioni di categoria e utilizzare il consorzio Fidipesca , del quale il Comune è socio, per consentire ai pescatori di avere liquidità disponibile”. Infine chiedono alla maggioranza di chiedere alla Regione di annullare i canoni demaniali sia per la pesca che per il settore turistico e l’ annullamento delle rette per scuola e agli asili.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette