27/05/2020

ADRIA

Le Partite Iva lanciano un grido d'allarme: "Aiutateci, o non riapriamo più"

Consegnata una petizione al sindaco Omar Barbierato

ADRIA - Una raccolta di firme, su un cartellone che riportava, scritto, lo slogan "Abbandonati, ma ci siamo". Come per dire: a noi non pensa nessuno, ma noi viviamo, esistiamo. E' stato l'appello lanciato, nella mattinata di domenica 3 maggio, dalle partite Iva di Adria, che hanno inscenato una manifestazione pacifica, silenziosa, nel pieno rispetto delle disposizioni di sicurezza. Un grido di allarme profondo: "Senza aiuti, non riapriamo".

A organizzare la manifestazione, Adriashopping, col presidente Mauro Trombini. Il punto di ritrovo è stata Piazza Groto, dove i commercianti e gli esercenti hanno firmato il cartellone simbolo della manifestazione. Poi, la consegna delle firme e della petizione al sindaco, di fronte al municipio.

Poi, la silenziosa marcia sino a piazza Garibaldi, dove Trombini ha lanciato l'appello a nome delle partite Iva, domandando, quantomeno, una sospensione delle imposte comunali. Il sindaco Omar Barbierato ha aperto, su questo versante, spiegando come ci si stia muovendo in questo senso e come, anche, si stia mettendo mano al bilancio per potere liberare la maggior parte di risorse possibili, per garantire sostegno al commercio e a tutte le partite Iva.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette