19/09/2020

STIENTA

Il Centro moda polesano sforna mascherine lavabili

Una produzione di 25mila mascherine al giorno per la cooperativa tessile

Il Centro moda polesano sforna mascherine lavabili

STIENTA - All’inizio fu la tenacia e il coraggio, oggi è la solidarietà. Il Centro Moda Polesano, cooperativa di Stienta appena finanziata da Cfi-Cooperazione Finanza Impresa, passa dall’alta moda alla produzione di mascherine e camici ospedalieri. L’azienda manifatturiera del 1962, che meno di due anni fa è stata salvata dal fallimento grazie alle sue operaie che hanno rilevato la società costituendosi in cooperativa, ora è dentro un’altra grande sfida. In risposta all’emergenza da Coronavirus ha fatto rete e, con altre undici cooperative, ha riconvertito la sua produzione.

Si tratta di dispositivi antigoccia e antimicrobici, che dopo il lavaggio e la disinfezione, posso essere riutilizzati altre cento volte. Oggi se ne possono confezionare circa 25mila al giorno, ma la previsione è raddoppiare la quantità, con l’ingresso nella rete di altre realtà cooperative. Per realizzare le mascherine, le cooperative hanno utilizzato un tutorial di formazione a distanza predisposto dalla cooperativa sociale veronese Quid, capofila dell’iniziativa accompagnata da LegaCoop Veneto.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette