29/05/2020

LA CAMPAGNA

Raito: “Spero si rafforzi il senso di appartenenza alla comunità”

L’iniziativa realizzata con “Rovigoindiretta”, “Polesine24.it” e la blogger Chiara Moss

Raito: “Spero si rafforzi il senso di appartenenza alla comunità”

Superati i 2mila euro nella nostra campagna di raccolta fondi a favore della sanità polesana, durante questa emergenza a causa dell’espandersi del Coronavirus, prosegue a vele spiegate. E’ il modo che abbiamo scelto per donare una speranza in più a chiunque dovrà affrontare la difficile battaglia contro il Covid-19, una campagna promossa La Voce di Rovigo, Rovigoindiretta e Polesine24.it che, in collaborazione con la giovane blogger rodigina Chiara Moss, raccoglieranno fondi attraverso gofoundme.com. L’obiettivo è l’acquisto di materiale sanitario a favore della sanità del nostro Polesine.
Una campagna per la quale si stanno spendendo molti testimonial del nostro territorio, dalla politica allo sport, dalla cultura allo spettacolo, dall’imprenditoria alla medicina.

Dopo i sindaci di Porto Tolle, Roberto Pizzoli, di Lendinara, Luigi Viaro, di Bergantino, Lara Chiccoli, e l’assessore regionale veneto Cristiano Corazzari, ecco il primo cittadino di Polesella, Leonardo Raito, che sostiene la nostra campagna di raccolta fondi. Anche lui ha affidato il suo videomessaggio di sostegno, e risposto a qualche domanda più personale che meramente politica.

Come è cambiata la sua vita in queste settimane di emergenza?
“Molto, ha di fatto triplicato il lavoro amministrativo, perché oltre all’ordinario e alla programmazione, c’è la delicata fase di gestione della crisi. Con i sindaci siamo tutti i giorni in trincea, e dobbiamo far forza ai nostri concittadini. Personalmente mi manca la possibilità di uscire, fare sport, vedere le persone che mi sono care. Mi impressiona tantissimo il silenzio del mio paese, specie di sera. Pare un deserto. Spero che questo rafforzi il senso di appartenenza alla comunità”.

Come l’ha spiegata ai suoi cari?
“C’è poco da spiegare. Una malattia nuova, che fa paura; e l’obbligo di rispettare le regole per il nostro bene e per quello delle persone a cui teniamo”.

Qual è la cosa alla quale ha rinunciato con più difficoltà?
“Il contatto con le persone, specie quelle a cui tengo, che sono l’alimento fondamentale del nostro essere soggetti civili e sociali. Ma anche lo sport e le camminate all’aperto. Il non poter vedere una partita di calcio nel weekend”.

Cosa ha riscoperto, invece, in questi giorni di clausura quasi totale?
“Il piacere dello studio concentrato e dedicato. La voglia di approfondire molti temi, anche attraverso videoconferenze o corsi online. L’aggiornamento sulla didattica a distanza, che diventa fondamentale per il mio lavoro di docente. La scrittura, perché ero indietro con dei lavori (un libro e tre saggi) e spero di poterli finire”. Queste le parole del sindaco Raito, che invita tutti a donare, anche un solo euro, per sostenere la sanità in Polesine.

Farlo è semplicissimo. Basta cliccare sul link e seguire le istruzioni per la donazione attraverso la vostra carta di credito. Oppure andare su www.gofoundme.com e cercare la campagna di raccolta fondi dal titolo “La tua donazione oggi è ossigeno”. Una volta all’interno della campagna, cliccare su “Fai una donazione” e seguire le istruzioni. Anche un solo euro è importante, perché andrà direttamente a sostenere la nostra sanità in un momento così difficile. Potrete anche condividere la campagna di raccolta fondi anche nei social network, via e-mail, su WhatsApp o Messenger con tutti i vostri contatti. La parola d’ordine è sempre la stessa: donate, perché tutti insieme, uniti, riusciremo a metterci alle spalle anche questo terribile periodo, uscendone più forti di prima.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

Notizie più lette