27/01/2021

CNA E DISTRETTO GIOSTRA

Gli imprenditori scrivono al prefetto: "Fateci consegnare le giostre"

E il grido d'allarme degli imprenditori dell'Alto Polesine del distretto della giostra, insieme alla Cna

Gli imprenditori scrivono al prefetto: "Fateci consegnare le giostre"

Scriveremo al prefetto affinché ci lasci aprire le aziende per almeno due settimane: se non spediamo le giostre costruite non incasseremo i pagamenti, e saremo costretti a chiudere”. E’ il grido d’allarme degli imprenditori del distretto polesano della giostra, che venerdì mattina hanno tenuto una videoconferenza organizzata da Cna Rovigo, proprio per segnalare la gravità della situazione per l’intero comparto in questo momento di emergenza a causa del Coronavirus.

A coordinare, come detto, Cna Rovigo, attraverso il direttore Matteo Rettore e Franco Cestonaro, coordinatore del Distretto della giostra per la Cna. Presenti anche il presidente del Consorzio Veneto district amusement rides, Giannino Rizzati, i sindaci di Bergantino, Lara Chiccoli, e Melara, Anna Marchesini, e come detto molti imprenditori.

“Volevamo far sentire la voce diretta delle imprese e del territorio, in grandissima difficoltà per questa emergenza che ha colpito le imprese in maniera improvvisa, mettendole in crisi senza che avessero alcuna colpa” ha premesso Rettore. “Abbiamo scelto di partire dal Distretto della giostra perché lo riteniamo un simbolo della produzione del nostro territorio che lavora nei mercati internazionali - ha proseguito Rettore - ma il problema non riguarda solo esso, bensì tutto il mondo delle imprese polesane, che stanno incontrando grandissime difficoltà”.

A parlare dei numeri ci ha pensato Cestonaro. “Il distretto della giostra è rappresentato da circa 300 imprese complessive, compreso l’indotto, con circa 1.500 addetti: un settore prettamente vocato all’export, visto che il 98% di quanto produce va all’estero” le parole di Cestonaro. Il coordinatore del distretto ha sottolineato l’eccellenza del settore, e l’attenzione che merita. “Abbiamo partecipato al bando della Regione Veneto per investimenti sulla internalizzazione, 600mila euro che utilizzeremo nel 2021 visto che ogni fiera o evento dei prossimi mesi è saltato - la riflessione di Cestonaro - con pagamenti e investimenti già effettuati da parte degli imprenditori".

A spiegare la gravità della situazione tre imprenditori: Fabio Martini della Technical Park di Melara, Marco Marangoni della Cmc Caravan di Bergantino, Francesco Losi della Elettronica Industriale di Melara e Giorgio Cuoghi della LightsCo di Bergantino. “Manderemo tutti insieme una lettera al prefetto di Rovigo per chiedere la possibilità di apertura delle nostre aziende per un paio di settimane, così da consentirci di spedire i prodotti che avevamo realizzato” spiegano i quattro imprenditori.

“Ho in giacenza 2,5 milioni di euro di giostre non consegnate - spiega Martini - e le banche mi stanno dicendo di utilizzare i soldi del castelletto, e forse mi faranno sapere più avanti quali saranno gli aiuti con la garanzia del governo. Intanto concedono prestiti bassissimi, se chiedo dieci mi danno due. Il problema è che non mi fido né delle banche, né del governo”. Anche la Cmc Caravan ha diverse roulotte di lusso pronte per la spedizione in Germania e la Francia. “C’è un valore di circa mezzo milione di euro - spiega Marangoni - ci sono clienti che vorrebbero la consegna subito, altri invece che chiedono tempo. Ma non posso consegnare a maggio se non lavoro e non riuscirò a evadere le commesse del 2022 se non arrivo ad agosto. Servono aiuti delle banche anche senza rating e affidabilità: sarà il governo a dover dare le garanzie, deve credere in noi”.

Il presidente Rizzati, infine, ribadisce, a nome di tutti gli imprenditori del distretto “l’importanza dell’iniziativa messa in campo dalla Cna: ora serve un tavolo regionale affinché si possa intervenire in qualche modo nel prossimo decreto ministeriale e siano date risposte alle imprese di questo settore nel più breve tempo possibile”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette

Boom di casi a scuola: in isolamento un plesso intero, una sezione completa e 6 classi
CORONAVIRUS IN POLESINE

Sempre più classi in quarantena