01/04/2020

ARIANO NEL POLESINE E CORBOLA

I vandali tornano: profanato l'oratorio e campo sportivo devastato

Sconcerto tra Ariano nel Polesine e Corbola, due Comuni colpiti da folli episodi di vandalismo

Carabiniere modello costretto a difendersi al Tar

ARIANO NEL POLESINE - Sconcerto tra Ariano nel Polesine e Corbola, due Comuni colpiti da folli episodi di vandalismo che, da venerdì alla notte tra lunedì e ieri, hanno sconcertato. Il primo a emergere è stato il raid alla chiesa di Crociara (LEGGI ARTICOLO), che ha visto sconosciuti entrare nella chiesa di Corbola, per rompere infissi e porte, rubare un ostensorio e un calice, spargere ostie a terra e capovolgere il crocefisso. Gesti che avevano anche fatto pensare a satanisti, ipotesi che, però, non pare convincere particolarmente le forze dell'ordine, anche alla luce degli altri episodi che si sono verificati.

Infatti, è emerso come, in precedenza, gli sconosciuti, nella notte tra venerdì e sabato, avessero preso di mira il campo sportivo di Corbola, provocando pesanti danni al tappeto erboso; poi, nella notte tra domenica e lunedì, è toccato alla chiesa di Crociara, mentre, nella notte tra lunedì e martedì, all'oratorio di Corbola, con una incursione che ricorda molto da vicino quanto accaduto a Crociara: effrazione e porte e finestre rotte.

Danni pesanti e una azione costante, da parte degli sconosciuti, che lasci pensare che si tratti di qualcosa di più grave rispetto a "semplici" vandalismi di ragazzini.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

Notizie più lette

Clamoroso: scoperta una pizzeria aperta. Arriva la denuncia
CORONAVIRUS IN POLESINE

Pizzeria aperta nonostante i divieti