27/09/2020

CORONAVIRUS

"Nessun focolaio in Cargill"

Lo ha ribadito il direttore generale dell'Ulss 5 Polesana, Antonio Compostella

69393

CASTELMASSA - Il direttore generale dell'Ulss 5 Antonio Compostella interviene sulla questione dello stabilimento Cargill di Castelmassa, dove, in pochi giorni, sono stati trovati due casi di lavoratori positivi. Una situazione che, in una realtà produttiva di queste dimensioni, aveva sollevato preoccupazioni per la possibilità che si generasse un "focolaio" di contagio, come, a oggi, nella nostra provincia ancora per fortuna non è accaduto.

A stroncare questa preoccupazione provvede, appunto, il numero uno della sanità in Polesine, che spiega come si siano già attivati tutti i provvedimenti necessari a evitare un esito di questo tipo. "Se mi chiedete - ha spiegato Compostella - se siamo in presenza di un focolaio la risposta è chiara: assolutamente no". Questo proprio in virtù dei provvedimenti che sono stati immediatamente adottati.

"Le nostre procedure - spiega infatti Compostella - prevedono che, non appena si individua un caso di positività, vengano posti in isolamento i suoi possibili contatti, in attesa di un tampone. Allo stesso modo, ove necessario, vengono poste in essere le operazioni di sanificazione".

Le parole del sindaco di Castelmassa, Luigi Petrella: "Come sindaco voglio rassicurare la popolazione: non vi è nessun focolaio in Cargill, sono stati riscontrati altri due casi di positività ma in soggetti già isolati da alcuni giorni. Sono in stretto contatto con il Dirigente Generale dell’Ulss 5 Dott. Antonio Compostella e con la Direzione dello Stabilimento Cargill, per tutte le necessità che il caso richiede. Vi ricordo che l’Azienda Ulss 5 sta facendo un grande lavoro di contenimento e isolamento domiciliare attivo di chi è stato a contatto con le persone trovate positive. Non vi è nessun rischio per la popolazione. Vi ricordo inoltre che la nostra Provincia ha il minor numero di casi in Veneto grazie proprio a questo modello di contenimento. Ribadisco pertanto l’importanza del senso di responsabilità di ognuno, che si traduce nel rispetto delle precauzioni e anche nella tempestività con la quale si contattano il proprio medico di base e il numero verde Ulss 800462340".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette