31/03/2020

OCCHIOBELLO

"Controlleremo le autocertificazioni, non fate i furbi"

Il monito del sindaco Sondra Coizzi e della polizia locale

Coizzi in lizza per la carica di sindaco

Sondra Coizzi

OCCHIOBELLO - La Polizia locale di Occhiobello, impegnata nei controlli per il rispetto dei contenuti del Decreto della presidenza del consiglio del 9 marzo e delle direttive del ministro degli Interni, che hanno disposto severe limitazioni sugli spostamenti, precisa che "l’autodichiarazione serve a dimostrare il motivo dello spostamento che deve avvenire solo per comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità, come fare la spesa di generi alimentari, o per motivi di salute".

"In altre parole - spiega la nota stampa del Comune - l’autodichiarazione è una forma di assunzione di responsabilità del cittadino che è tenuto a dimostrare le ragioni dello spostamento. La Polizia locale precisa che non serve alcuna autorizzazione preventiva, i moduli sono in dotazione agli organi di controllo e scaricabili dal sito del Comune".

"La modulistica compilata viene ritirata dagli agenti e conservata agli atti d'ufficio. La veridicità delle autodichiarazioni sarà oggetto di controlli successivi e la non veridicità costituisce reato ai sensi delle normative vigenti. Per il mancato rispetto degli obblighi del Dpcm, è prevista la sanzione di cui all'articolo 650 del codice penale".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette

Clamoroso: scoperta una pizzeria aperta. Arriva la denuncia
CORONAVIRUS IN POLESINE

Pizzeria aperta nonostante i divieti