Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

FOTO

Scopri la gallery

FOTO

BADIA POLESINE

Polemiche per la viabilità a Villafora

Protesta di alcuni residenti dopo la fine dei lavori in piazza a Villafora

Polemiche per la viabilità a Villafora

BADIA POLESINE - A lavori ormai conclusi, i cittadini di Villafora dicono la loro sul nuovo aspetto di piazza San Giorgio. Quando mancano ormai pochi aggiustamenti prima che l’intervento possa dirsi concluso, una delegazione di abitanti della frazione, che già in passato ha espresso le proprie perplessità sulla funzionalità della nuova piazza, vuole dare il proprio parere sul recente riassetto del centro villaforese.

“Questa sarà l’ultima occasione in cui parleremo della nuova piazza di Villafora - fanno sapere alcuni rappresentanti della frazione tra i quali l’ex assessore Mario Cabassa - a lavori finiti, l’amministrazione comunale ha espresso il proprio parere ed ora noi vogliamo esprimere il nostro”. L’elemento che più trova il dissenso della delegazione di cittadini è la riformulazione della viabilità, ed in particolare l’incrocio che va ora ad unire via Maggiore a via Codegheggio, ritenuto poco funzionale e troppo stretto, soprattutto se a transitare sono dei camion. Sempre per i camion è ora “impossibile” fare manovra qualora si avesse bisogno di utilizzare la pesa pubblica, lasciata al centro della piazza dopo diverse discussioni tra chi voleva mantenerla e chi voleva abbatterla.

“Ciò che comunque più ci colpisce - continua il gruppo di cittadini - è che sapendo che il progetto predisposto stava causando qualche dissenso, siamo stati poco interpellati. Siamo stati traditi dalle promesse che ci erano state fatte: il primo a parlare di una nuova piazza era stato l’allora vicesindaco Gianni Stroppa, che ci aveva presentato un progetto, suscitando subito dei malumori. Poi, in campagna elettorale, il sindaco Giovanni Rossi ci aveva detto ‘Faremo la piazza con voi, come volete voi’, ma poi così non è stato, dal momento che, dopo un primo incontro di presentazione del progetto in cui avevamo manifestato le nostre perplessità, non ne sono seguiti altri. Adesso comunque la piazza è fatta, e questa non vuole essere una polemica ma una precisazione. Siamo in ogni caso soddisfatti per i due dissuasori che ora limitano la velocità dei veicoli”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy