02/06/2020

TAGLIO DI PO

Per "M'illumino di meno" piantumata piazza Venezia

L'iniziativa di Caterpillar alla quale partecipa da sempre anche il Comune di Taglio di Po

Per "M'illumino di meno" piantumata piazza Venezia

TAGLIO DI PO - Anche quest’anno il Comune di Taglio di Po partecipa alla famosa iniziativa “M’illumino di meno” creata da Caterpillar, lo storico programma di Radio 2, che da molti anni sensibilizza i cittadini all’uso consapevole delle risorse e al risparmio energetico. Lo slogan di quest’anno è "Piantate alberi, un albero fa luce!". L’invito, rivolto a tutti, è quello di mettere a dimora nuove piante per provare a contrastare il cambiamento del clima e per migliorare la qualità della vita nei nostri paesi.

“Da sempre il Comune di Taglio di Po - queste le parole dell’assessore all’ambiente Alberto Firavanti - è in prima linea rispetto a tutte le tematiche legate al risparmio energetico, all’utilizzo consapevole delle risorse e alla sensibilizzazione ambientale ed ecologica. Quest’anno, come da tradizione, spegneremo la pubblica illuminazione delle Piazze centrali e del Municipio, venerdì 6 marzo dalle 18 alle 20 in contemporanea con tutti quelli che nel mondo aderiscono a questa iniziativa”. E prosegue: ”Invitiamo tutti i cittadini tagliolesi e le attività commerciali a partecipare spegnendo nello stesso orario le luci non essenziali. Oltre a questo, nella mattinata di sabato 7 marzo, faremo una piantumazione simbolica in Piazza Venezia. Abbiamo pensato di sostituire la quercia abbattutasi con il fortunale di questa estate con una simile ma più prestigiosa: una figlia della Quercia di san Basilio".

"Infatti, nelle scorse settimane, con il personale esterno dell’ufficio tecnico, ci siamo recati nell’area in cui una volta era presente la famosa 'Rovra' di San Basilio e, in accordo con l’amministrazione comunale di Ariano Polesine, abbiamo provveduto a recuperare una delle discendenti presenti ancora in loco - conclude Fioravanti - questa sarà messa a dimora in Piazza Venezia sabato 7. Nei prossimi mesi comunque, provvederemo a mettere a dimora numerose nuove piante presso le aree verdi degli edifici pubblici, in sostituzione di quelle morte o abbattute dagli ultimi fortunali".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette