20/06/2021

ADRIA

"Attraversamenti pedonali e nuove asfaltature per un'Adria più vivibile”

L'assessore ai lavori pubblici Terrentin illustra gli interventi conclusi e quelli in divenire

ADRIA - Terminati  i lavori di realizzazione degli attraversamenti ciclo-pedonali, collocati in due punti strategici di via Emanuele Filiberto (la Sr443 nel territorio adriese): uno vicino all’intersezione con via ragazzi '99 e l’altro in prossimità dell’incrocio che porta in località Orticelli. Strada quest’ultima, interessata da un terzo percorso pedonale. Tre semafori a chiamata che permettono ai cittadini di poter attraversare la strada al semaforo verde, dopo aver appoggiato il palmo della mano su un apposito pulsante.

Tre nuovi dispositivi segnalati da tabelle luminose bifacciali a led indicanti l’attraversamento pedonale con tanto di lampione per illuminare il tratto stradale contrassegnato da segnaletica orizzontale, realizzati dalla ditta Elettrocostruzioni di Rovigo, per l’importo complessivo di circa 30mila euro. “Stiamo parlando di opere a misura di cittadino che consentono agli abitanti dei quartieri di Borgo Dolomiti, Bortolina, via Rossini e località Orticelli, di attraversare a piedi via Emanuele Filiberto, per raggiungere i luoghi di aggregazione sociale, come scuole, chiesa, attività commerciali e il centro città” spiega il sindaco Omar Barbierato.

“A breve - conclude l’assessore - ripartiremo con i lavori di asfaltatura che interesseranno i tratti più critici  delle strade trafficate di via Pozzato, via Emanuele Filiberto, all’altezza della curva dell’obitorio di via Volontari della Croce Verde e via Curicchi. Gli interventi lungo la strada che congiunge Adria con la frazione di Bottrighe risponderanno alle richieste dei cittadini che da tempo si lamentano dell’effetto delle  vibrazioni provocate dal transito dei mezzi pesanti all’altezza di Curicchi. Il costo complessivo delle asfaltature sarà di circa 120mila euro”. “Nel contempo, proprio per indurre gli automobilisti a diminuire la velocità lungo la strada che conduce a Bottrighe - spiega il consigliere con delega alla viabilità Enrico Bonato - oltre al posizionamento già avvenuto di un velobox, come deterrente per gli amanti dell’alta velocità, saranno potenziati i controlli della polizia locale”.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette