23/09/2020

CASTELMASSA

Taglio del nastro per lo sportello antiviolenza

Apre i battenti il nuovo centro d’ascolto del gruppo di volontariato Vincenziano

CASTELMASSA - Taglio del nastro per il nuovo centro di ascolto gestito dal gruppo di volontariato Vincenziano, a Castelmassa. Sabato mattina, in una sala consiliare gremita, dopo un saluto da parte del sindaco Luigi Petrella, è stato presentato il nuovo centro di ascolto: “Un luogo a servizio del vicariato, vecchio e nuovo”, è stato definito.

Sì, perché nel territorio di Castelmassa sono oltre 60 anni che il gruppo di volontariato Vincenziano svolge un servizio attento e costante. In sala, oltre al sindaco Petrella, anche l’assessore al sociale Alessandro Carta, l’assessore regionale Cristiano Corazzari, il vescovo Pierantonio Pavanello, il direttore della Caritas don Piero Mandruzzato, il comandante della compagnia carabinieri Castelmassa, capitano Andrea Pezzo, il maresciallo Rubens Giancane, e altri rappresentanti delle associazioni locali.

Da diversi anni, grazie anche alla collaborazione con l’amministrazione comunale, si sono potuti realizzare progetti a favore delle povertà del territorio per rispondere ai veri bisogni della persona del territorio che è nella necessità. E il bisogno non è solo di tipo economico. Il nuovo centro ha tra gli obiettivi quello di dar visibilità ad un servizio che da sempre nella chiesa si svolge a favore dei più bisognosi e quindi per sensibilizzare la comunità, e quello di individuare alcune priorità che dopo un’adeguata formazione e collaborazione tra le diverse agenzie educative, sociali, l’amministrazione, le forze dell’ordine del territorio, possa essere valorizzato e dare risposte concrete alla persona. Nell’aria anche l’idea di uno sportello di aiuto alla vita e uno antiviolenza verso le donne o gli uomini in questo stato di bisogno.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

Notizie più lette