31/05/2020

PORTO TOLLE

La storia del diverso in musica

I ragazzo dell'istituto Colombo hanno molto apprezzato lo spettacolo di Marco Bellott

Il diverso non esiste. Lo dice la musica

PORTO TOLLE - Coinvolti al 100%, interessati e partecipi. Questa la sensazione avuta dall'attore Marco Bellotti sabato 1 febbraio presso all'Ipsia "Cristoforo Colombo" di Porto Tolle nel presentare lo spettacolo "Beli e brutti" sul tema della disabilità. L'attività è stata promossa dal Csv di Rovigo e coordinato dal professor Vincenzo Boscolo Bariga.

Ha coinvolto tutte le classi dell'Istituto in una dimensione nuova dal punto di vista didattico in quanto il tema, sempre attuale e sempre compreso sotto diverse sfaccettature, è stato affrontato utilizzando lo strumento della musica (da Gaber a Jannacci a Dario Fo) e del racconto ironico alla ricerca del significato del termine sotto accusa.

Attraverso le canzoni, che hanno coinvolto anche gli studenti nella esecuzione del canto e nella simulazione teatrale, la platea ha percorso la storia della diversabilità, prendendo coscienza della bellezza di essa e che in fondo essere diversi è una ricchezza e questa si chiama ricerca della felicità, quella vera, non quella dettata dalle mode, dai soldi, da tutto quello che ci distacca dall'uomo offrendoci la possibilità di guardare la realtà con occhi diversi e non a senso unico.

 

 

 

 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette