18/09/2020

TAGLIO DI PO

Rapinava per giocare alle slot, carcere confermato

Il 40enne di Mesola che rapinò un’azienda agricola di Taglio di Po rimarrà in carcere: arresto convalidato

Rapinava per giocare alle slot, carcere confermato

TAGLIO DI PO - Confermata la custodia cautelare in carcere e arresto convalidato nei confronti del 40enne residente a Mesola che, armato di un coltello da cucina e travisato con un passamontagna artigianale, era entrato all'interno dell'azienda agricola Azzalin Matteo di Taglio di Po, minacciando la proprietaria e intimandole di consegnare l'incasso (Leggi precedente).

Nella mattinata di sabato 4 gennaio è stata confermata la misura cautelare da parte del giudice nei confronti dell’uomo. L’uomo con i soldi rubati era andato in una sala vlt a Bosco Mesola per giocarseli alle slot machine. E proprio qui i Carabinieri lo avevano arrestato. Ora è in carcere nella casa circondariale di Rovigo. A suo carico, nei mesi scorsi erano scattate le denunce per una rapina in gioielleria, sempre a Taglio di Po, e per una a Badia Polesine.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette