22/09/2020

ADRIA

Secondo step per Il sillabario del paesaggio

Il successivo incontro, il terzo della serie, è in programma per sabato 11 gennaio e protagonista sarà l’identità territoriale

ADRIA - “L’Osservatorio Locale del Paesaggio, cos’è e quali finalità ha; come funziona; quali sono le attività messe in campo e le esperienze in Regione del Veneto; “l’Osservatorio attivo ed efficace”; le iniziative in essere e i programmi futuri; la partecipazione e il coinvolgimento degli abitanti del territorio alla gestione del paesaggio e alla sua conoscenza e manutenzione; l’importanza del Paesaggio secondo la sua ridefinizione ovvero la Convenzione Europea del Paesaggio firmata a Firenze nel 2000.”

Sono questi i temi che l’architetto Laura Mosca, Direttore dell’Osservatorio Locale per la Qualità del Paesaggio del Delta del Po, ha sviluppato e trattato nel corso della mattinata, nei due incontri tenutisi il primo presso l’Aula Magna Badini del Liceo Bocchi-Galilei con gli studenti delle classi 4A Classico, e delle classi 4A e 4B indirizzo Scienze Umane, guidate dalle professoresse Eleonora Canetti e dal Prof. Cristiano Cerioni e con gli studenti delle classi 4 e 5 Accoglienza dell’Istituto IPSEOA (Istituto Professionale Servizi per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera) “Giuseppe Cipriani”, guidate dalle professoresse Martina Barison e Monica Mainardi e nel secondo presso l’aula magna del Polo Tecnico di Adria, con le classi 4B, 5L e 5A guidate dalle brave  professoresse Patrizia Zenato e Paola Berti, con referente del progetto per l’Istituto la professoressa Monica Voltan.

Il sillabario del paesaggio, così si chiama l’attività che consiste in un corso introduttivo al paesaggio che prevede 4 incontri di 2 ore ciascuno, per un totale di 8 ore per istituto scolastico superiore guidati da esperti della materia. Ha visto svolgesi con interesse il secondo incontro del ciclo di quattro con le interessanti riflessioni e aggiornamenti proposti da Laura Mosca.

L’attività, ha specificato in apertura Alessandro Andreello, Presidente do Attive Terre Onlus, si colloca all’interno del progetto denominato Cantiere Paesaggio, una entusiasmante esperienza di Co-progettazione sociale favorita e finanziata del Csv di Rovigo, Area Cultura, che grazie alla competenza, professionalità e alla collaborazione di un folto gruppo di Associazioni si è potuto costruire un ricco programma di azioni sulla tematica, a partire da Attive Terre Onlus di Adria, cui è posta in capo questa attività, nonché l’Associazione Culturale di promozione Sociale Leonardo da Vinci di Villanova del Ghebbo, Cantieri Culturali Creativi di Rovigo, Il Manegium di Fratta Polesine e l’Associazione di Promozione Sociale “FOCUS Circolo Fotografico” di Adria.

L’Associazione Attive Terre, forte della sua esperienza nel campo della formazione è l’Associazione referente per le attività che vedono il coinvolgimento delle Istituzioni Scolastiche. Le attività programmate come la GIORNATA DELLA PAESOLOGIA svoltasi il 18 ottobre scorso e Il sillabario del paesaggio, risultano particolarmente consone in termini didattici per gli studenti sia del triennio che in particolare modo, per le classi quarte e quinte anche in preparazione all’esame di Stato. La problematica ambientale e paesaggistica infatti rientra nelle aeree tematiche di Cittadinanza e Costituzione e offre ai giovani studenti l’opportunità di un arricchimento specifico legato al territorio in cui vivono.

Il successivo incontro, il terzo della serie, è programmato per sabato 11 gennaio e prevede di trattare il tema “dell’identità territoriale; dell’uso del territorio; la partecipazione nei processi di pianificazione territoriale; la costruzione delle mappe di comunità; con la loro definizione; origine storica; significati e importanza per la comunità; la Carta della Partecipazione secondo l’INU (Istituto Nazionale di Urbanistica); presupposti e strumenti per la sua costruzione.” con il prestigioso relatore Prof. Mauro Varoto dell’Università di Padova - Dipartimento di Scienze Storiche, Geografiche e dell'Antichità.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

Notizie più lette