21/09/2020

SANITA' IN VENETO

"Ottima notizia l'hospice di Adria, ma i posti pubblici per pazienti fragili sono ancora troppo pochi!"

L'intervento di Enrico Naccari, candidato al consiglio regionale, ex presidente del comitato in difesa dell'ospedale di Adria

"Ottima notizia l'hospice di Adria, ma i posti pubblici per pazienti fragili sono ancora troppo pochi!"

Il taglio del nastro dell'hospice di Adria

Accogliamo con soddisfazione il fatto che la regione Veneto, di concerto con l'AULSS 5, sia riuscita, con l'apertura di quelli di Adria, a completare i posti letto hospice in Polesine, raggiungendo il numero previsto dalla DGR 614/2019.

Siamo un po' meno paghi nel verificare che questa capacità rappresenta solo lo 0,01% degli abitanti del territorio con età superiore ai 45 anni, ossia la fascia di età in cui l'incidenza dei tumori e delle altre patologie irreversibili è maggiore. Così come non ci soddisfa dover prendere atto, ancora una volta, di come la Regione continui ad assegnare alle strutture pubbliche i servizi il cui costo non è definito e non è determinato in unità (come gli hospice), mentre conferisce ai privati (Casa di cura Città di Rovigo e Casa di cura Madonna della Salute) il 34,2% di quei posti letto (ospedali di comunità) che creano un reddito quotidiano e che, dopo un certo periodo, prevedono un contributo economico dei pazienti e delle famiglie.

Veneto Ecologia Solidarietà mira a garantire maggiori servizi ai pazienti affetti da malattie inguaribili in stadio avanzato e alle loro famiglie.

Veneto Ecologia Solidarietà intende far sì che la sanità pubblica sia prioritaria e che si riappropri di tutte le sue competenze.

Migliori servizi agli utenti e risorse pubbliche impiegate in modo razionale e oculato, per una sanità con il cittadino veramente al centro.

Enrico Naccari
candidato Consigliere regionale per la provincia di Rovigo

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

Notizie più lette