31/05/2020

CORONAVIRUS IN POLESINE

"Era davvero necessario svuotare l'ospedale di Trecenta?"

Brusco: "Ricordiamo che avete cancellato voi i posti di terapia intensiva"

“Preoccupati per la sanità polesana”

Premesso che considero sbagliata e ingiusta nei confronti degli Altopolesani, la trasformazione in ospedale Covid del San Luca di Trecenta, confermo che comunque la cosa andava e va ancora accettata con spirito di sacrificio e buona volontà, finalizzati a non provocare ulteriori problemi sanitari ai cittadini sfortunatamente contagiati. Però è sempre bene ricordare che Zaia e il suo partito sono tra i principali responsabili di tagli di posti letto negli ospedali pubblici veneti.

Dal 2002 al 2019, con i leghisti in giunta regionale, con 15 anni di loro possesso dell'assessorato regionale alla Sanità e con 10 di Presidenza della Regione, si sono persi 3.629 posti letto pubblici su 17.879 (- 20%) e addirittura il 32% di quelli di Area Terapia Intensiva (- 365 su 1.114). Hanno convertito il San Luca a Ospedale Covid, lasciando in zona, per gran parte, senza servizi sanitari "normali", i cittadini altopolesani. Addirittura il Pronto Soccorso è stato ridotto a Punto di Primo Intervento. Ma perchè invece di tutto questo, non avete trasformato in Ospedale Covid la Casa di Cura Privata di Porto Viro? Così almeno anche in Alto Polesine ci sarebbero stati servizi più vicini alla gente di quel territorio  come quelli presenti nel Medio e Basso Polesine? Ma è vero che anche il Punto Prelievi di Trecenta, che a mio giudizio poteva trovare continuità di funzionamento attraverso un percorso ben isolato, è stato fermato per la gente che ogni mattina veniva al San Luca? E l'attività di Radiologia e di Fisioterapia, non poteva proseguire in spazi debitamente isolati e sicuri?.

Detto questo, comunque alcune domande vanno fatte. Tra queste in particolare: quanti posti letto sono stati mediamente usati in questo periodo, nelle varie sezioni di posti letto Covid del San Luca di Trecenta? Siamo stati in grado di soddisfare tutte le richieste di aiuto provenienti dal Veneto e da altre Regioni, oppure ci sono stati e ci sono numerosi  posti letto Covid inutilizzati? Anche in Area Terapia Intensiva? Ultimo appello: é possibile sapere di chi è la responsabilità anche per quanto successo in Geriatria Rovigo? Che ne dice in proposito il direttore sanitario Contato, di queste cose?.

Guglielmo Brusco, già assessore provinciale
Rifondazione Comunista Polesana

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette