Cerca

VIDEO

Scopri la gallery

VIDEO

FOTO

Scopri la gallery

FOTO

ulss 5 POLESANA

Ortottica, nella giornata mondiale il sostegno dell'Ulss 5

"Così promuoviamo l'attività degli ortottisti nel mondo"

Ortottica, nella giornata mondiale il sostegno dell'Ulss 5

ROVIGO - L’Azienda Ulss 5 Polesana celebra e promuove l’attività trasversale degli ortottisti, professionisti della vista dall’infanzia all’età adulta. Così oggi, lunedì 6 giugno, nella Giornata Mondiale dell’Ortottica si celebra il loro lavoro per promuovere le attività degli Ortottisti nel mondo.

Sono otto i professionisti ortottisti che, in Azienda Ulss 5 prestano la loro preziosa attività nei Servizi di Oculistica e nei Servizi di Neuropsichiatria Infantile. Una professionalità recente, il cui profilo si forgia nel 1955 con un percorso formativo sempre più specifico, e, che oggi, opera in autonomia e in stretta collaborazione con le figure mediche e con altri professionisti sanitari nella prevenzione, valutazione e riabilitazione dei disturbi sensoriali e di motilità della visione. Nei servizi dell’Azienda Ulss 5, le prestazioni legate alla protezione della vista e della visione sono circa 16.000 ogni anno, gran parte delle quali necessitano della presenza e del supporto clinico – diagnostico degli ortottisti. Nel corso del 2019, le prestazioni erogate dal team degli ortottisti nelle tre ospedali di Rovigo, Adria e Trecenta sono state 15.851 nel contesto delle attività della Unità Operativa Complessa di Oculistica, mentre le prestazioni fornite dai servizi della Struttura Operativa Complessa di Neuropsichiatria Infantile, nello stesso anno, sono state 1529.

L’ortottista si occupa di pazienti dall’età pediatrica fino all’età senile attraverso studi della motilità oculare, analisi dello strabismo, diagnosi di numerosi patologie visive e riabilitazione dei pazienti ipovedenti. Il loro supporto è fondamentale per la riabilitazione visiva di bambini con sindromi neurologiche, nell’analisi della qualità visiva nei luoghi di lavoro, e, infine, nell’assistenza al chirurgo oculista nelle sale oftalmologiche 

“E’ di fondamentale importanza - spiega il Direttore Sanitario dell’Azienda Ulss 5 dr. Alberto Rigo - informare la popolazione del valore che i professionisti della riabilitazione in ambito oculare ed ortottico rivestono nella prevenzione della vista dall’età pediatrica all’età matura. Sia per le patologie oculari dell’infanzia che per la prevenzione e gestione delle patologie riguardanti l’età adulta emerge che, se gestite in un’ottica multidisciplinare con il supporto degli ortottisti, esse possono avere una ricaduta inferiore in termini di sofferenza ed essere curate in modo più efficace”. 

“Ringrazio per la loro preziosa attività questi professionisti il cui operato è spesso poco conosciuto, ma il loro contributo al contrario è fondamentale per le patologie oculari degli anziani, per la prevenzione dei disturbi di visione nei piccoli - conclude il Direttore Generale dell’Azienda Ulss 5 polesana dottoressa Patrizia Simionato - migliorando la loro qualità di vita e la loro autonomia”.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Impostazioni privacy