19/10/2021

ROVIGO

"Quella locomotiva non ci fa dormire"

Protesta dei residenti di via Chiarugi, che domandano un'altra collocazione

Il bus sostitutivo del treno si schianta

27/09/2021 - 11:57

ROVIGO - Frastuono insopportabile durante le ore notturne. Alcuni residenti di via Chiarugi, nel quartiere di San Pio X, si lamentano con il sistema delle ferrovie a causa di un locomotore che a volte viene lasciato acceso per molte ore in un binario della stazione ferroviaria, a poca distanza dalle case di via Chiarugi. L’ultimo episodio è avvenuto giovedì scorso. E così il residente Massimo Benà ha preso carta e penna per mandare una segnalazione di protesta al sindaco di Rovigo, ai consiglieri comunali, all’Arpav (per la verifica dei livelli del rumore).

“Si segnala - dice Massimo Benà - che dalla serata del 23 settembre 2021 sino alla mattinata del 24 settembre è stato lasciato in funzione un locomotore (alle ore 8 circa il mezzo era ancora acceso) in corrispondenza delle abitazioni dei civici 58-60-62 di via Chiarugi arrecando un disturbo insopportabile ai residenti le cui camere da letto distano dal mezzo una decina di metri circa”.

Benà spiega anche di aver effettuato “una misura fonometrica di massima, con strumentazione non professionale, del livello sonoro prodotto dal mezzo a livello del cortile interno dell’abitazione. Dai risultati si evince che il livello di intensità sonora prodotto dal locomotore supera i 60 decibel, livello che, a detta di un tecnico di acustica interpellato sono estremamente alti”.

La segnalazione, che si avvale anche delle firme di altri residenti della zona, ricorda anche che “La situazione segnalata è purtroppo ricorrente e le reiterate proteste verbali e scritte che alcuni residenti hanno indirizzato alle Ferrovie non hanno prodotto riscontro alcuno”. E quindi “”al momento che il disagio arrecato è del tutto inaccettabile” i residenti di via Chiarugi sollecitano sindaco, assessori e consiglieri comunali “ad intervenire per trovare una soluzione definitiva al problema”. Si segnala anche “che alcuni anni fa una situazione del tutto analoga si era già verificata sempre nel tratto di ferrovia che costeggia via Chiarugi ed il problema era stato risolto facendo spostare il convoglio ferroviario lontano dalle abitazioni”. I cittadini di San Pio X chiedono una soluzione simile, o comunque che si intervenga per mettere fine alle nottate invase dal frastuono del locomotore acceso.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0


Notizie più lette