19/06/2021

ULSS 5 POLESANA

La nuova figura dell'infermiere di famiglia

Sarà la persona chiamata a fornire assistenza costante alle persone con patologie o disabilità croniche.

ROVIGO -  Un lungo percorso di progettazione ed elaborazione, rallentato dal Covid ma che, alla fine, ha visto la luce, portando all'introduzione di una nuova e storica figura nel panorama della sanità pubblica del Veneto: l'infermiere di famiglia, o di comunità. Ossia la persona chiamata a fornire assistenza costante alle persone con patologie o disabilità croniche, insegnando loro le buone pratiche per evitare l'ospedalizzazione e convivere al meglio con la propria situazione. 

In Polesine, per ora, la sperimentazione parte a Loreo e Castelmassa, dopo un severo percorso di formazione del personale, individuato su base volontaria e sottoposto a una formazione aggiuntiva, alla luce della delicatezza del compito che andrà a svolgere.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



Notizie più lette