20/10/2021

Sicurezza

"Priorità: carenza di personale, turni e condizioni di lavoro"

Il sindacato commenta la questione delle armi ai vigili urbani

Armi ai vigili, per la Cgil “non è una priorità”

01/04/2021 - 12:15

ROVIGO - Le armi ai vigili urbani sono un tema che appassiona con alterne vicende, oramai da 10 anni a Rovigo. E sull’argomento, quanto mai attuale, visti gli ultimi episodi di violenza in città, con due rapine, una a una tabaccheria in pieno giorno e una ai danni di un ragazzino, sempre alla luce del sole e con una pistola scacciacani, tornano anche i sindacati.

Se da una parte il segretario del Diccap-Sulpl Mirco Gennari le invoca, (“altrimenti siamo pronti a trascinare il sindaco in tribunale, in caso di infortuni o danni al personale”), dall’altra Paolo Zanini, segretario della Cgil Funzione pubblica replica: “I vigili vogliono solo lavorare con maggiore serenità e in condizioni più dignitose”.

Torna sull’argomento anche l’assessore alla Polizia Locale Patrizio Bernardinello: “Non c’è nessun pregiudizio per l’uso delle armi le problematiche principali al momento sono la sede, gli organici e altre cose da definire prima delle armi”. E aggiunge: “ La precedente amministrazione ha fatto un passo invertito, comprando le armi, ma prima va fatta la formazione del personale, le cose vanno fatte in maniera ordinata e hanno un significato in relazione ai servizi che si vanno a fare. Dunque non c’è pregiudizio ma non è un tema immediato e attuale”.

Il Comune pensa prima a nuove assunzioni insieme alla nuova sede. “E credo che in questo senso i sindacati più rappresentativi all’interno del corpo di polizia sono in sintonia con l’amministrazione".

I segretario della Cgil funzione pubblica sembra d’accordo. Carenza di personale, la condizione degli ambienti di lavoro, i turni e le condizioni di lavoro sono le priorità anche per il rappresentante della Cgil.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



Notizie più lette