20/10/2021

Fratta Polesine

Faedesfa, cuore di bimbi ai tempi del Covid

Per il 4 aprile, vista la zona rossa, le uova pasquali "Naio" dell’associazione spedite a domicilio

16/03/2021 - 11:02

FRATTA POLESINEA - Zona rossa praticamente ovunque, ma il verde delle uova pasquali di Faedesfa No Profit non si ferma neanche per la Pasqua 2021. “Naio, l’uovo salvadanaio” è il simbolo resiliente peri volontari con la maglia verde, in una Pasqua che per il secondo anno di fila, verrà vissuta in casa, vista l’emergenza sanitaria. “Naio l’uovo salvadanaio”, l’uovo che, dopo aver mangiato la cioccolata presente all’interno può diventare un portamonete, è speciale due volte: può essere spedito a casa direttamente, tramite Corriere Espresso e aiuta Faedesfa nei progetti solidali a sostegno dei bambini in difficoltà. Lo si può richiedere direttamente sul sito bottegasolidale.faedesfa.org con donazione mediante sistema di pagamento elettronico (per ulteriori info Numero verde 800 111 444, oppure scrivendo amarketing@faedesfa.org).

“Non si rompe durante la spedizione, è un regalo simpatico pertutti e, soprattutto, donarlo può aiutare tanti bambini” racconta Andrea Pezzuolo, presidente di Faedesfa No Profit. Le uova classiche di cioccolato invece si possono trovare, nelle attività commerciali autorizzate all’apertura in fascia rossa, e che hanno aderito all’iniziativa dell’Associazione polesana. Dodici mesi fa il primo lockdown, ora il secondo. La testimonianza che ieri come oggi Faedesfa è sempre in prima linea, consiste nell’essere riuscita a portare avanti anche il progetto di solidarietà “Per un bambino” in stretta collaborazione con le scuole e le famiglie degli alunni, nonostante le restrizioni sociali. Un anno fa, in particolare, le classiche uova di cioccolato verdi dell’Associazione di Fratta Polesine (RO) destinate alle scuole di diverse province, rimasero stipate nei magazzini. Molte furono donate in seguito agli ospedali nazionali, impegnati nella sconfitta del virus. E poi c’è chi, come la Scuola Primaria di Pontelagorino nella bassa ferrarese, ha effettuato ugualmente la donazione a Faedesfa No Profit. Scegliendo, da una parte di far recapitare le uova di cioccolato all’Ospedale di Cona (Ferrara).

Dall’altra, il ricavato inizialmente destinato alla scuola che partecipava al progetto benefico, di devolverlo all’Ospedale del Delta, a Lagosanto, anziché all’Istituto scolastico di Codigoro. Un gruppo di genitori non si è fatto abbattere ha raccolto i fondi e deciso di contattare la direzione dell’ospedale pubblico del Delta. Il mese scorso, a febbraio 2021, la donazione di due carrozzine, materiale sanitario di cui l’Azienda ospedaliera ha fatto richiesta. Orgogliosa dei suoi bambini, la preside dell’Istituto Comprensivo Scolastico di Codigoro (Ferrara), Ines Cavicchioli, così come le insegnanti e la referente di plesso della Primaria di Pontelagorino, Bascia Buora. “L’idea iniziale- racconta la docente a nome di docenti e genitori- era quella di acquistare dei dispositivi individuali di protezione, ma dalla direzione dell’ospedale del Delta, ci hanno manifestato la necessità di ricevere delle sedie a rotelle”.

Faedesfa no Profit ha così provveduto all’acquisto, a nome degli alunni della scuola di Pontelagorino, di due sedie e rotelle per l’ospedale ferrarese. “Siamo stati felici di realizzare questa iniziativa, non appena abbiamo capito che non saremmo tornati a scuola - conclude la docente- Grazie ai genitori e a Silvia Finessi che si è fatta da portavoce delle famiglie, tutto è iniziato da loro. I bambini hanno rinunciato all’uovo di cioccolato e imparato il messaggio dell’aiutare in un periodo così particolare. E’ stata l’ennesima esperienza solidale messa in campo dalla nostra scuola, negli anni sempre sensibile a questo tipo di iniziative”. Da lunedì 15 marzo, un anno dopo, le scuole sono di nuovo chiuse. Ma i piccoli alunni hanno potuto apprendere quanto sia significativo fare beneficenza ai tempi del coronavirus.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:



Notizie più lette