25/02/2021

CORONAVIRUS IN POLESINE

"Sono un ex militare, questo vaccino non è niente in confronto a quello durante la leva"

Le parole di Fernando Santoro, classe 1941, il primo over 80 del Polesine vaccinato al Censer di Rovigo

ROVIGO - E' Fernando Santoro, classe 1941, il primo over 80 del Polesine vaccinato al Censer di Rovigo. Rilassatissimo, con i modi impeccabili e signorili che parlano di una lunga vita sotto le armi, vissuta tra Polesine e veronese, ha atteso pazientemente il proprio turno, con una calma onirica. "Emozionato? Sinceramente no, sono rilassato e tranquillo". Non ha voglia di rispondere a quanti gli chiedono opinioni sui no vax. Si limita ad alzare lo sguardo con fare tra l'interrogativo e lo stupito, con occhi che dicono: "Ma di cosa ci sarebbe da aver paura?".

Gli abbiamo chiesto poi com'era andata la vaccinazione: "È andata bene, non ho avuto problemi, solo un leggero fastidio all’altezza della puntura sul braccio, ma mi sento bene. Speriamo non abbia effetti collaterali. Comunque sono un ex militare - prosegue Santoro - questo vaccino non è niente in confronto a quello che mi sono dovuto fare durante il servizio, quello si che si sentiva".

Era orgoglioso di essere il primo vaccinato: "È giusto vaccinarsi, sono contento di averlo fatto, spero che tutti aderiscano e che questa situazione si risolva il prima possibile. Il vaccino è importante come via d’uscita dalla pandemia. Stavo aspettando il mio turno - conclude Fernando - e sono contento che sia arrivato, così ora posso stare un po’ più tranquillo per il virus".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

Notizie più lette

La prossima settimana si parte col vaccino di maestre e prof
CORONAVIRUS IN POLESINE

Vaccino: tocca a maestre e prof