05/03/2021

CONFCOMMERCIO ROVIGO

"Da dpcm, i ristoranti possono erogare servizio di mensa ai lavoratori"

"È necessario però un contratto per la somministrazione dei pasti tra l'attività e l’azienda da cui dipendono i lavoratori"

"Da dpcm, i ristoranti possono erogare servizio di mensa ai lavoratori"

ROVIGO - "Per un settore allo stremo come quello della ristorazione, il parere positivo della Prefettura di Rovigo in merito alla possibilità per i pubblici esercizi di erogare il servizio di “mensa contrattualizzata” può rappresentare un’opportunità per attenuare gli effetti devastanti delle chiusure imposte", lo spiega in una nota Confcommercio Rovigo.

"Nei giorni scorsi la Fipe Confcommercio di Rovigo ha interpellato l’ufficio prefettizio in merito alla correttezza dell’interpretazione sulla possibilità per i pubblici esercizi di erogare il servizio di ristorazione a lavoratori di aziende con le quali viene stipulato un contratto per la somministrazione di alimenti e bevande, sia in orario diurno che serale. Per la Federazione Provinciale dei Pubblici Esercizi infatti anche i ristoranti e attività similari rientrano nelle attività che possono erogare servizio di mensa e di catering continuativo su base contrattuale come previsto negli ultimi DPCM. La nota prefettizia ha ritenuto “coerente” l’interpretazione dell’associazione di viale del Lavoro “a condizione che il servizio avvenga nel rispetto delle misure di contenimento previste in tema di somministrazione di cibi e bevande”", si legge nella nota.

"La nota invita la Confcommercio rodigina “a sottoporre ai propri iscritti l’opportunità di tenere in pronta visione copia dei contratti stipulati fra esercente e datore di lavoro, nonché gli elenchi nominativi dei beneficiari del servizio al fine di permettere una celere verifica da parte degli organi accertatori”. Per poter erogare il servizio di mensa continuativa è necessario infatti che il pubblico esercizio stipuli un contratto per la somministrazione dei pasti con l’azienda da cui dipendono i lavoratori e che sia presente l’elenco dei medesimi. La Confcommercio rodigina consiglia anche di comunicare lo svolgimento dell’attività al proprio comune e ricorda le vigenti prescrizioni in tema di contenimento del Covid 19: rispetto delle distanze interpersonali di almeno un metro, il numero massimo di quattro persone che possono sedere al medesimo tavolo, l’utilizzo continuativo della mascherina, la messa a disposizione in entrata e su ogni tavolo di prodotti sanificanti per le mani. Oltre a fornire dei contratti tipo per lo svolgimento di “mensa contrattualizzata”, format dell’elenco lavoratori e della comunicazione da inviare al Comune, la Confcommercio Provinciale rodigina di Viale del Lavoro offre completa assistenza agli operatori per tutte le altre tematiche legate al settore (0425.403511)".

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette