21/09/2020

CORONAVIRUS IN POLESINE

Al via uno studio scientifico sul coronavirus tra Ulss 5 Polesana e Università di Manchester

Obiettivo dello studio: confrontare numero, tipologia e decorso post-operatorio dei pazienti sottoposti a colecistectomia

Coronavirus, giovane anestesista in terapia intensiva dopo il contagio

ROVIGO - Il Comitato Etico per la Sperimentazione Clinica (CESC), delle Provincie di Verona e Rovigo – riorganizzato, modificato e accorpato come CESC unico, rispetto a quello precedentemente esistente sul territorio, con sede centrale presso l’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona – ha trasmesso la decisione di approvare uno studio osservazionale no-profit, da svolgersi presso la UOC di Chirurgia dell’Ospedale di Adria, denominato CHOLECOVID – “An international multi-centre appraisal of the management of acute CHOLEcystics during the COVID-19 pandemic: The COLECOVID audit”.

“Lo studio osservazionale prevede il reclutamento di 20 pazienti locali e si presenta come una raccolta di dati retrospettiva, no-proft, osservazionale e multicentrico; è promosso dall’Università di Manchester ed e proposto localmente dalla UOC di Chirurgia dell’Ospedale di Adria – spiega il Direttore Generale dr. Antonio Compostella - L’obiettivo primario dello studio, che ha durata fino al 31 ottobre 2020, è quello di confrontare il numero, la tipologia e il decorso post-operatorio dei pazienti sottoposti a colecistectomia, eseguita nei trimestri settembre –novembre 2019 (pre Covid -19) e marzo – maggio 2020 (durante il Covid). Si tratta di uno studio indipendente, finalizzato al miglioramento della pratica clinica e, come tale, parte integrante dell’assistenza sanitaria, segno tangibile dell’impegno, dell’efficacia dei nostri professionisti nell’affrontare, anche per quello che riguarda gli approfondimenti e la ricerca, questa sfida difficile che è stata , ed è  tuttora, la Pandemia”.

 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

LE ALTRE NOTIZIE:

Notizie più lette