18/09/2020

COMUNE DI ROVIGO

Ecco il nuovo assessore al commercio: Patrizio Bernardinello si presenta alla città

Le sue parole: "Il commercio in città è stato un po' abbandonato negli ultimi anni. Il mio primo obiettivo è l'ascolto della categoria"

ROVIGO - Presentato ufficialmente questa mattina il nuovo assessore della giunta Gaffeo, Patrizio Bernardinello, consigliere comunale tra le fila del Pd, per 30 anni alla polizia stradale. "Oggi presentiamo una ricomposizione della squadra di governo - ha detto Gaffeo - Patrizio si occuperà di questioni importantissime. Questioni per le quali avevo io la delega ma è arrivato il momento di cederle ad una persona che ha tutte le competenze per occuparsene. Avrà anche la mobilità sostenibile. Gli abbiamo chiesto un impegno davvero importante. Grazie e benvenuto nella squadra di governo. Saranno mesi impegnativi, sarà necessario essere consapevoli del fatto che dovremo fare in modo di favorire la ripartenza. Sono sicuro che riusciremo a fare un ottimo lavoro".

"Grazie per la fiducia che mi ha espresso il sindaco - ha detto Bernardinello - Mi assumo la responsabilità di questi referati e so benissimo che si tratta di questioni importanti. Non si può nascondere il fatto che il commercio in città è stato un po' abbandonato negli ultimi anni. Il primo obiettivo è l'ascolto della categoria. C'è già un programma ma io voglio ascoltare le persone coinvolte, non solo le associazioni di categoria. La mia porta sarà sempre aperta ai commercianti. Soprattutto in un momento così importante ovvero la ripartenza". 

"Ho fatto una chiacchierata con il comandante della polizia locale. Nell'immediato abbiamo l'apertura delle scuole e questo comporterà un aumento del traffico e una difficoltà di gestione. In primis chiedo ai cittadini di pazientare nei primi giorni, già fatti interventi importanti sulla viabilità. Ho chiesto la disponibilità straordinaria della polizia locale lunedì per presidiare la riapertura.  Osservati speciali via Miani e via della Costituzione".

"La sicurezza richiede prioritariamente la presenza delle persone. Se il posto è vissuto si aumenta la sicurezza. La presenza richiesta è quella dei giovani perché vivono più tempo in piazza. Armi ai vigili? Non è una questione da tagliare con l'accetta. L'arma è uno strumento di lavoro ma serve la formazione. Tanta formazione. Non è una questione ideologica. Serve o non serve. Se servirà per necessità di turni saranno addestrati".

"La coalizione che supporta questo governo ha tra i protagonisti il Pd, questo è l'approccio di collaborazione che ho sempre portato avanti. Non c'è alcuna prevaricazione di una parte rispetto all'altra - commenta Gaffeo - Abbiamo individuato la competenza giusta nella persona giusta". 

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette