24/09/2020

Polizia

Condannato per maltrattamenti, torna a minacciare la moglie: arrestato

L'uomo ora si trova agli arresti domiciliari

114262

ROVIGO - Nella giornata di ieri, 6 agosto, la sezione reati contro la persona della squadra mobile di Rovigo ha posto agli arresti domiciliari un uomo italiano per il reato di maltrattamenti in famiglia. 

L'uomo, infatti, che è già stato condannato con sentenza di primo grado per il reato grave di maltrattamenti in famiglia, aveva ottenuto in Appello una diminuzione di condanna. Nonostante tutto, considerata la sua pericolosità, era stata comunque disposta la prosecuzione della misure dell'allontanamento dalla casa familiare e il divieto di avvicinamento alla moglie, vittima delle violenze domestiche insieme ai figli. 

Qualche giorno fa, tuttavia, l'uomo è tornato a minacciare la sua vittima e i figli, nonostante il divieto imposto dall'autorità giudiziaria. Infatti minacciato di morte la moglie, che ha subito denunciato il fatto alla polizia e ha detto di temere per sé e per i figli.

Visti i precedenti giudiziari, il fatto è stato trattato con la massima urgenza, seguendo il canale prestabilito dalle nuove disposizioni del Codice Rosso, tanto che il sostituto procuratore Ermindo Mammucci ha richiesto un aggravamento della misura cautelare già in atto. La procura della Corte d'Appello di Venezia, condividendo quanto rappresentato dal pm, ha richiesto e ottenuto dal giudice un inasprimento del provvedimento cautelativo e gli arresti domiciliari.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette