02/06/2020

CORONAVIRUS IN POLESINE

Parchi e palestre gratis per aumentare gli spazi all'animazione estiva in sicurezza

Partito il tavolo di coordinamento in Comune

“In pochi mesi tanto per lo sport”

ROVIGO - Parte il tavolo organizzativo dei centri estivi sportivi e ricreativi. Martedì 19 maggio si è tenuto nel salone d’onore del Comune, un incontro che ha dato il via all'iniziativa. Presenti gli assessori allo Sport Erika Alberghini, al Welfare Mirella Zambello e all’Istruzione Roberto Tovo, i rappresentanti del mondo dello sport, assieme al Delegato Coni, del volontariato, con il Csv presente e altri coordinamenti di associazioni, con il referente diocesano della Pastorale Giovanile, Don Enrico Turcato, i rappresentanti del mondo delle fattorie didattiche e di alcune cooperative.

Gli assessori Zambello, Alberghini e Tovo hanno condiviso alcuni punti delle linee guida per le animazioni estive emanate dal Governo e hanno spiegato che ci sarà un coordinamento comunale delle animazioni progettate dai vari attori, in modo da fornire un supporto concreto alla complessità organizzativa che quest’anno è richiesta a causa dell’emergenza Covid. Per gestire i campus in sicurezza sarà necessario garantire il distanziamento sociale. Quindi si parte dalla messa a disposizione di più spazi, elencati dall’Amministrazione, scuole e palestre con le aree prative più alcuni parchi della città, per arrivare alla necessaria disponibilità di più educatori per i rapporti ridotti con il numero di bambini. Dai 3 ai 5 anni 1 educatore potrà stare con soli 5 bambini, dai 6 agli 11 con 7 e dai 12 ai 17, con massimo 10 ragazzi.

I costi aumenteranno, anche a causa delle igienizzazioni costanti necessarie. Per questo l’Amministrazione sta cercando fondi a supporto degli organizzatori e lo stato al momento conferma il Bonus baby sitter che sarà utilizzabile anche per l’animazione estiva.

Alcuni spazi verranno messi a disposizione tramite bando, in questo modo ad esempio le palestre comunali anche quest’anno verranno date in uso gratuito. Si prevedono bandi anche per le specifiche animazioni dedicate alla disabilità e per la fragilità educativa, in modo da consentire campus dedicati al recupero scolastico per i ragazzi che ne necessitano.
Il coordinamento istituito prevede continui confronti anche con i dirigenti scolastici e l’Ulss 5. Il prossimo incontro si terrà il 26 maggio e qui saranno invitate a partecipare tutte le singole associazioni, cooperative e fattorie che intendono offrire il servizio.

LASCIA IL TUO COMMENTO:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Notizie più lette